Il maltempo devasta Nicotera e Joppolo, attivato il Centro coordinamento soccorsi in Prefettura a Vibo

Il Centro coordinamento soccorsi è operativo per gestire tutti gli interventi necessari a seguito delle forti precipitazioni che hanno interessato i due comuni costieri del Vibonese

Il Centro coordinamento soccorsi è operativo per gestire tutti gli interventi necessari a seguito delle forti precipitazioni che hanno interessato i due comuni costieri del Vibonese

Informazione pubblicitaria
Fiumi di fango a Joppolo
Informazione pubblicitaria

La Prefettura di Vibo Valentia ha attivato il Centro coordinamento soccorsi al quale partecipano oltre agli enti istituzionalmente competenti, il Capo della Protezione civile regionale, Carlo Tansi, allo scopo di coordinare gli interventi necessari a seguito delle forti precipitazioni che nella notte hanno interessato i territori dei comuni di Nicotera e Joppolo determinando: il crollo di parte di un’abitazione nel centro storico di Nicotera, con evacuazione inquilini; la chiusura per detriti e sassi strada di collegamento tra Nicotera e Nicotera Marina; l’esondazione di torrenti in Nicotera Marina e in zona di confine con Joppolo. In tutti i contesti non risultano feriti. La situazione è seguita da personale delle Stazioni dei carabinieri di Nicotera, Nicotera Marina, Joppolo. Sul posto i Vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo. A Joppolo la situazione più critica nei pressi del torrente Parnaso e nella zona dell’Oliveto dove diverse famiglie sono isolate ed alle prese con fango e detriti ed un muro lungo la strada, alto quattro metri, è crollato. Situazione difficile pure sul lungomare, in buona parte allagato. Disagi anche nella zona della Stazione ferroviaria. I treni sulla tratta  sia via Tropea, sia via Mileto sono rallentati ed hanno accumulato un ritardo di oltre 60 minuti. Allagati i binari a Nicotera e Joppolo. Ritrovato anche un bimbo afgano che in un primo tempo era stato dato per disperso in quanto si era recato a Joppolo alla Stazione ferroviaria per raggiungere le scuole e tenere gli esami. Continua a restare chiusa – anche ai mezzi di soccorso – la strada provinciale numero 23, meglio nota come “Strada del Mare”, interrotta da novembre a causa della caduta di alcuni massi. 

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: Maltempo nel Vibonese, crolla abitazione a Nicotera: evacuati i residenti (VIDEO)