Custodia dei cani randagi, interdittiva antimafia per ditta di San Gregorio

Emessa dalla Prefettura di Vibo, costa la revoca dell’aggiudicazione del servizio da parte del Comune di Zungri

Emessa dalla Prefettura di Vibo, costa la revoca dell’aggiudicazione del servizio da parte del Comune di Zungri

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Costa la revoca da parte del Comune di Zungri dell’aggiudicazione del servizio di ricovero, mantenimento e custodia dei cani randagi e vaganti catturati nel territorio comunale, l’interdittiva antimafia emessa dalla Prefettura di Vibo Valentia nei confronti della ditta individuale “Futur Service” di A. M. S. di San Gregorio d’Ippona. L’ufficio di polizia municipale del Comune di Zungri, infatti, recependo l’informativa ostativa della Prefettura alla stipula del contratto definitivo, ha adottato un’apposita determina per la revoca dell’aggiudicazione provvisoria che la ditta di San Gregorio d’Ippona si era assicurata con l’offerta di 2,25 euro + Iva per la retta di ogni cane ricoverato, per ogni giorno di effettiva presenza. L’aggiudicazione provvisoria era avvenuta con un ribasso del 10% sul prezzo a base d’asta. 

Informazione pubblicitaria