giovedì,Luglio 29 2021

Anziano sequestrato e rapinato nel Vibonese, condanna in Cassazione

Alla vittima, un 85enne nato in Svizzera ed in vacanza a Nicotera, dopo il pestaggio gli era stata sottratta l’auto ed il denaro. L’imputato ritenuto colpevole pure di due rapine ad un centro Snai

Anziano sequestrato e rapinato nel Vibonese, condanna in Cassazione
Mirco Furchì

Confermata dalla Corte di Cassazione la condanna a 6 anni di reclusione nei confronti di Mirco Furchì, 28 anni, di Mandaradoni di Limbadi, ritenuto responsabile di un grave episodio di violenza allorquando in concorso con ignoti avrebbe sequestrato un anziano, trasportandolo nelle campagne di Zungri dove il malcapitato è stato liberato dopo ore di percosse. Furchì è stato riconosciuto colpevole anche di due rapine ad un centro Snai. Rapina, sequestro di persona, lesioni e porto di armi i reati contestati. Il processo si è svolto con rito abbreviato ed è valso all’imputato uno sconto di pena pari ad un terzo. [Continua in basso]

In particolare, l’attività investigativa dei carabinieri ha permesso di accertare che Mirco Furchì, nel corso della notte fra il 7 e l’8 maggio 2018, in concorso con altre tre persone, aveva aggredito a Nicotera, picchiato con calci alle gambe ed una bottiglia in testa e poi sequestrato un 85enne nato in Svizzera – che si trovava in vacanza nel Vibonese – per trasportarlo in una campagna del comune di Zungri per rapinarlo di 70 euro e della sua autovettura, un’Audi A3. L’individuazione dell’imputato – come ricorda in sentenza la Cassazione – è avvenuta non solo sulla base delle dichiarazioni della persona offesa, ma anche sulla base delle immagini delle telecamere a circuito chiuso acquisite e del fatto che Mirco Furchì  aveva sia dei vestiti sovrapponibili a quelli del rapinatore e soprattutto aveva un mazzo di chiavi sottratto alla vittima che lo “collegava senza alcun dubbio ai fatti contestati”.

LEGGI ANCHE: ‘Ndrangheta: operazione “Ragno” contro il clan Soriano, quattro condanne in appello

‘Ndrangheta: processo Nemea e Rinascita, 7 condanne a Vibo per il clan Soriano di Filandari

top