Portosalvo, cancellata una condanna per imprenditore turistico

Accolto l’incidente di esecuzione. Era stato processato due volte per il medesimo fatto

Accolto l’incidente di esecuzione. Era stato processato due volte per il medesimo fatto

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il giudice del Tribunale di Vibo Valentia, Chiara Sapia, ha accolto l’incidente di esecuzione in favore di Santo Sergio Currà, 50 anni, imprenditore turistico di Portosalvo, condannato con due distinte sentenze per il medesimo fatto: furto aggravato di energia elettrica per rifornire illegalmente sia il ristorante-camping che un appartamento ubicato nelle pertinenze della struttura. In accoglimento dell’istanza dell’avvocato Francesco Stilo, il giudice ha quindi revocato la sentenza con la quale era stata pronunciata la condanna più grave ad un anno e sei mesi di reclusione, più 300 euro di multa. L’altra sentenza per il medesimo fatto ha fatto invece registrare la condanna ad un anno e 500 euro di multa. 

Informazione pubblicitaria