Carattere

Ad indicarli è il responsabile della Protezione civile regionale Carlo Tansi. E il prefetto Giuseppe Gualtieri convoca un tavolo tecnico

Cronaca

Sarà portata avanti la proposta di Carlo Tansi, responsabile della Protezione civile regionale, per arrivare nei tempi più rapidi possibili alla ripartura della Strada del Mare chiusa dal 7 novembre dello scorso anno sul tratto fra Joppolo e Coccorino a causa della caduta di un masso dal costone. L’idea è quella di disancorare dal terreno e dal costone tutti i massi a rischio caduta e più pericolanti per installare poi delle reti paramassi ancorando al suolo quelli di maggiori dimensioni. I lavori, ad avviso di Tansi, dovrebbero durare circa sette mesi. Una soluzione suggerita da molti già all’indomani della chiusura della strada ma per la quale ben dieci mesi non sono sinora bastati per iniziare con i lavori. Il prefetto di Vibo Valentia Giuseppe Gualtieri, dal canto suo, ha intenzione di convocare entro la metà del mese di settembre un tavolo tecnico istituzionale allargato ai Comuni ed alla provincia per meglio definire tutti i progetti e le opere da portare avanti tra quelli che saranno realizzati dai tecnici della Regione Calabria. Su tale linea si è trovato in sintonia anche il presidente della giunta regionale Mario Oliverio il quale ieri insieme al commissario di Calabria Verde, Aloisio Mariggiò, è stato a Joppolo e Nicotera, centri colpiti venerdì da una nuova colata di fango e detriti, oltre che sommersi dall’acqua. Per riparare i danni provocati dal nubifragio sono stati già stanziati e messi a disposizione dei due Comuni 500mila euro per i lavori di somma urgenza, mentre altri fondi arriveranno dal Governo che ha già riconosciuto lo stato di emergenza e calamità per il territorio colpito a giugno da altra alluvione. Le opere idrauliche per la totale messa in sicurezza del territorio necessiteranno invece di appositi studi che permettano all’acqua di defluire dalla collina verso il mare senza incontrare ostacoli costituiti da costruzioni sorte negli anni a ridosso dei torrenti o dentro i torrenti stessi. 

LEGGI ANCHE: Strada del Mare chiusa: monumento all’incapacità politica e gestionale

Strada del Mare chiusa, il Comitato: “Si può riaprire, il sindaco di Joppolo non si nasconda”

Strada del Mare chiusa, in tanti a protestare contro una vergogna infinita (VIDEO)

Strada del Mare chiusa fra Joppolo e Coccorino, manifestazione di protesta e di…polemiche

Strada del Mare sbarrata fra Coccorino e Joppolo, una chiusura fuorilegge

 

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook