Capitaneria di Porto di Vibo Marina: cambio al vertice

Passaggio di consegne stamane del capo del compartimento marittimo e comandante del porto. Giuseppe Spera succede a Rocco Pepe

Passaggio di consegne stamane del capo del compartimento marittimo e comandante del porto. Giuseppe Spera succede a Rocco Pepe

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Giornata di passaggio di consegne quella odierna alla Capitaneria di Porto. Dopo due anni di servizio in qualità di capo del Compartimento marittimo, il capitano di fregata Rocco Pepe cede il comando al capitano di fregata Giuseppe Spera. La cerimonia si terrà nel piazzale antistante la sede della Capitaneria di Porto – Guardia costiera di Vibo Marina. Il Compartimento marittimo di Vibo Valentia si estende per ben 240 chilometri, abbracciando quattro province (Vibo, Catanzaro, Cosenza e Potenza) lungo la fascia tirrenica. Sono ben 36 i comuni, da Nicotera sino a Maratea, che ricadono sotto la competenza della Capitaneria di Vibo. Rocco Pepe proveniva da Molfetta ed aveva preso il posto del capitano Antonio Lo Giudice a sua volta trasferito alla direzione marittima di Reggio Calabria dove andrà a dirigere il servizio operativo. Il cambio di comando avverrà nel corso di una cerimonia solenne alla presenza delle massime autorità civili, militari e religiose a conferma dell’importanza della Capitaneria di porto e dello scalo di Vibo Marina, particolarmente rilevante in ambito commerciale, ma anche nel settore della pesca e del turismo da diporto. Il nuovo comandante, Giuseppe Spera, proviene dalla Sardegna, dalla Capitaneria di Porto Torres dove si è particolarmente distinto in brillanti attività. Laureato all’Università di Bari con il massimo dei voti in Giurisprudenza, 48 anni, ha lavorato anche per la Commissione europea a Bruxelles nella Direzione generale Affari marittimi, occupandosi della gestione di pratiche amministrative relative alla gente di mare, al naviglio da pesca, da diporto e mercantile, oltre alla gestione del contenzioso demaniale, amministrativo e penale. Ha anche insegnato diritto della navigazione e diritto marittimo amministrativo per conto dell’Accademia navale di Livorno. In foto dall’alto in basso: Rocco Pepe e Giuseppe Spera

Informazione pubblicitaria