domenica,Luglio 25 2021

Vibo, trova un portafogli con cinquemila euro e lo restituisce al proprietario

Protagonista di questa storia è Mohamed Ali Hassan, nato in Somalia 39 anni fa, sposato e padre di sei figli. Da anni, però, vive e lavora a Vibo Valentia

Vibo, trova un portafogli con cinquemila euro e lo restituisce al proprietario

Trova un portafogli con 5mila euro e lo restituisce al suo legittimo proprietario. Protagonista di questa storia è Mohamed Ali Hassan, nato in Somalia 39 anni fa, sposato e padre di sei figli. Da anni però, vive e lavora a Vibo Valentia. Fa il collaboratore domestico nella casa della signora Maria Folino Murmura, moglie del compianto senatore Antonino. L’episodio ieri mattina: Mohamed esce di casa assieme alla figlia per recarsi presso la caserma dei carabinieri per sporgere regolare denuncia poiché la ragazza aveva smarrito la carta d’identità. Fatto il tutto, entrambi si dirigono successivamente presso il Comune per presentare la denuncia e chiedere agli uffici competenti il rilascio di un nuovo documento di identità. [Continua in basso]

Ma poco prima di giungere a Palazzo Luigi Razza, l’attenzione dell’uomo viene catturata da qualcosa di strano che vede per terra. Ma è solo quando si è trovato abbastanza vicino che Mohamed capisce che si trattava di un portafogli, qualcuno lo aveva smarrito, perso. Mohamed lo raccoglie e lo apre. Dentro parecchi quattrini davvero e, per fortuna, anche la carta di identità del proprietario: una signora di Maierato. A quel punto, quasi preso dal panico e dall’agitazione, l’uomo e la figlia fanno immediatamente ritorno a casa.  Mohamed spiega alla signora Murmura che deve recarsi subito a Maierato, ma inizialmente non riesce a dire neanche il motivo. Soltanto quando ritrova un po’ di calma, Mohamed riferisce tutto quello che era accaduto e, pertanto, la signora accetta di buon grado di farlo accompagnare. Giunto a Maierato, dopo una breve ricerca, l’uomo rintraccia la proprietaria. La signora, visibilmente preoccupata, non riesce a credere ai suoi occhi. Ha di nuovo in mano il suo portafogli e senza che manchi al suo interno un solo centesimo. L’interessata confesserà pure di essere ritornata a Vibo nel tentativo di ritrovarlo. Ma nulla. E quando ogni speranza sembrava ormai svanire ecco che accade quello che non ti aspetti: qualcuno bussa alla porta di casa, apri, e appare uno straniero che addirittura è venuto fino al tuo domicilio per restituirti ciò che era tuo. Ma non solo: Mohamed rifiuta pure la ricompensa (200 euro). A missione compiuta, l’uomo fa ritorno a Vibo, nuovamente sereno e, crediamo, felice di avere fatto il proprio dovere. Sì, perché quella del cameriere somalo è una bella storia da leggere, rileggere e, possibilmente, anche raccontare. Diffondere. La sua è stata una autentica lezione di etica pubblica mista a un senso profondo di altruismo in tempi decisamente avari di generosità. Mohamed non ha pensato neanche per un istante di tenere per sé i soldi. L’uomo, peraltro, – per come riferito al cronista – sembrava proprio non trovare pace fino a quando non avesse restituito il portafogli. La sola idea di averlo tra le mani era qualcosa che non sopportava, che lo faceva sentire quasi in colpa. Un peso che Mohamed è riuscito a togliersi solo quando ha visto il sorriso della signora, che di lui ricorderà certamente la grande gentilezza di un gesto per nulla così scontato.

top