Controlli a tappeto dei carabinieri di Serra San Bruno, in tre denunciati a piede libero

Si tratta di un 25enne di Gerocarne che ha violato la sorveglianza speciale e di due reggini sorpresi con altrettanti coltelli a serramanico 

Si tratta di un 25enne di Gerocarne che ha violato la sorveglianza speciale e di due reggini sorpresi con altrettanti coltelli a serramanico 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Controlli capillari e attività serrate quelli che hanno visto in campo negli ultimi due giorni i carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, che hanno dispiegato tutte le forze disponibili in diversi servizi tra perquisizioni domiciliari per la ricerca di armi ed esplosivi, perquisizioni finalizzate alla ricerca di droga e controlli su strada attuati mediante posti di blocco e posti di controllo in coordinato. Tale attività ha consentito ai militari di identificare più di 100 persone e 80 autoveicoli, 22 dei quali sono anche stati perquisiti alla ricerca di armi e droga. All’esito di tali approfondimenti, i carabinieri hanno denunciato a piede libero M. V., 60enne originario di Brancaleone (Rc) e V. P., 20 anni, di Laureana di Borrello (Rc), per il possesso di due coltelli a serramanico. Non sono poi mancati i controlli a persone sottoposte a misure restrittive e di prevenzione che hanno consentito di sorprendere e denunciare a piede libero, L. A., 25enne di Gerocarne per violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale. Infine, anche in materia di violazione al Codice della strada, non sono mancate le sanzioni: 15 per circa 2.500 euro, con alcune patenti ritirate unitamente ad autoveicoli sequestrati. 

Informazione pubblicitaria