Sanzioni e sequestri in un’azienda agricola di Gerocarne

Durante i controlli scoperti un lavoratore in nero e un allevamento di capi di bestiame privi di identificazione. Sigilli a beni per 90mila euro

Durante i controlli scoperti un lavoratore in nero e un allevamento di capi di bestiame privi di identificazione. Sigilli a beni per 90mila euro

Informazione pubblicitaria

I militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Catanzaro del Nucleo Ispettorato del Lavoro dei Carabinieri di Vibo Valentia unitamente ai militari della Stazione di Soriano Calabro, hanno eseguito un controllo in un’azienda agricola sita nella frazione Sant’Angelo di Gerocarne nell’ambito di predisposti servizi anti-caporalato. Durante il controllo è stato riscontrato che nell’azienda agricola, di proprietà di un 41enne originario del luogo, operava un lavoratore in nero.  Per tale infrazione è stata elevata una sanzione amministrativa di 3000 euro. Inoltre, sempre nella stessa azienda, è stato riscontrato che era presente un allevamento di capi di bestiame ovo-caprini, bovini ed equini, privi di identificazione. È stata inoltre constatata una totale assenza della Scia/Dia sanitaria e una non corretta procedura nella fase dalla mungitura. Il tutto ovviamente ha portato ad una serie di sequestri amministrativi di merce per un valore complessivo di 90mila euro circa.