Carattere

L’ex segretario cittadino del Pd ed già presidente del Consiglio comunale nella precedente consiliatura rappresenterà la città nella più importante infrastruttura locale

Cronaca

E’ l’avvocato Sandro D’Agostino, 39 anni, il nuovo presidente del Consiglio di amministrazione della società “Porto di Tropea spa”. Rappresenterà il Comune di Tropea per i prossimi tre anni. La nomina è stata conferita con apposito decreto dal sindaco Giovanni Macrì. Gli emolumenti, il rimborso spese ed i compensi per il nuovo presidente Sandro D'Agostino saranno fissati dal Consiglio di amministrazione della società. L’avviso pubblico per la presentazione delle candidature finalizzate alla nomina del presidente del Consiglio di amministrazione della società “Porto di Tropea spa” porta la data del 26 novembre scorso. Nel termine indicato dall’avviso – 3 dicembre 2018 – sono pervenute al Comune di Tropea quattro candidature ed il sindaco, Giovanni Macrì, “valutate le qualità professionali e le competenze – così si legge nel decreto di nomina – emergenti dai curricula presentati a corredo delle candidature” ha fatto ricadere la scelta sull’avvocato Sandro D’Agostino, anche in riferimento al suo titolo di studio ed alla professione dallo stesso esercitata che ha “maggiore attinenza con l’area di attività dell’organismo cui la nomina si riferisce”. L’efficacia del provvedimento del sindaco è subordinata all’esito dell’acquisizione dell’informativa antimafia ai sensi del decreto legislativo numero 159 del 2011 o al decorso del termine previsto nello stesso decreto. Sandro D’Agostino, appresa la notizia della nomina, con un messaggio su facebook ha inteso ringraziare “principalmente il sindaco per la fiducia accordata e – sottolinea nel messaggio – i tanti amici che da subito mi hanno manifestato stima ed affetto” per la nuova nomina con la quale va a rappresentare Tropea nella principale infrastruttura del paese. Sandro D’Agostino è stato segretario cittadino di Tropea del Partito democratico (ricordiamo invece che il sindaco Giovanni Macrì è anche il coordinatore cittadino di Forza Italia nonchè vice coordinatore provinciale di F.I.) e nella passata consiliatura anche presidente del Consiglio comunale poi sciolto per infiltrazioni mafiose nell’agosto del 2016 (scioglimento confermato dal Consiglio di Stato). Si è dimesso da segretario del circolo del Pd nel giugno del 2016. E’ stato anche capogruppo di maggioranza nel 2011 nella giunta Repice e quindi assessore comunale al Turismo nella giunta guidata dal sindaco Pino Rodolico (Pd). Alle ultime elezioni comunali dell’ottobre scorso, Sandro D'Agostino lo si era intravisto nei locali della biblioteca provinciale all'atto della prima presentazione pubblica alla città della lista del candidato a sindaco di Forza Tropea, Giovanni Macrì, a cui ha presenziato anche il senatore di Forza Italia, nonchè coordinatore provinciale del partito, Giuseppe Mangialavori. 

 

 

Seguici su Facebook