Armi e munizioni nel marsupio, un arresto a Nicotera

Alla vista dei carabinieri un trentenne del luogo ha cercato di nascondere il tutto evadendo dai domiciliari

Alla vista dei carabinieri un trentenne del luogo ha cercato di nascondere il tutto evadendo dai domiciliari

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Arrestato a Nicotera dai carabinieri Nicola Drommi, 30 anni, del luogo, già noto alle forze dell’ordine e che si trovava agli arresti domiciliari. Mentre erano in procinto di entrare nell’abitazione, i militari dell’Arma hanno notato che Nicola Drommi tardava ad aprire la porta d’ingresso. Così, insospettiti dall’atteggiamento insolito del 30enne, hanno notato che Drommi si era appena recato in un’area retrostante dell’abitazione. Da lì il giovane veniva visto lanciare nei terreni circostanti la sua residenza un marsupio rosso. Immediatamente è cominciata la perquisizione domiciliare e le operazioni volte al ritrovamento della tracolla. Dopo un intenso rastrellamento, nel letto di un torrente attiguo alla proprietà di Drommi è stato individuato il marsupio con dentro una pistola clandestina calibro 357 magnum contenente nel tamburo 6 cartucce, perfettamente funzionante e pronta allo sparo, ed un caricatore vuoto per pistola cal. 7.65, più 9 cartucce calibro 357. Nicola Drommi è stato pertanto arrestato e portato nel carcere di Vibo Valentia per detenzione illegale di arma clandestina ed evasione dai domiciliari. 

Informazione pubblicitaria