Revocata sorveglianza speciale a 45enne di Francica

La Corte d’Appello di Catanzaro accoglie i rilievi della difesa per il sorvegliato condannato in via definitiva per tentato omicidio

La Corte d’Appello di Catanzaro accoglie i rilievi della difesa per il sorvegliato condannato in via definitiva per tentato omicidio

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Corte d’Appello di Catanzaro ha revocato la sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, per la durata di tre anni, disposta nei confronti di Domenico La Vecchia, 45 anni, pastore, di Francica, disposta dalla sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Vibo Valentia il 9 luglio 2014. E’ stato così accolto un ricorso dell’avvocato Giuseppe Di Renzo, alla luce di una nuova valutazione circa l’attualità della pericolosità sociale di La Vecchia, condannato in via definitiva per un tentato omicidio avvenuto l’8 luglio del 2012 ai danni di un altro pastore. Per i giudici, gli elementi offerti dalla difesa consentono di ritenere superato il giudizio di pericolosità sociale posto alla base del provvedimento impositivo della misura. “Gli ultimi reati ascrivibili al sorvegliato – scrive la Corte d’Appello – seppur gravi risalgono agli anni 2011-2012, successivamente ai quali non risultano ulteriori negative segnalazioni. 

Informazione pubblicitaria