Carattere

In vista della Giornata nazionale in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, l’associazione sarà a Filandari per ricordare Francesco Vangeli e promuoverà il “Cammino della memoria” insieme a Kalabria Trekking

L'iniziativa dello scorso anno
Cronaca

«Contemporaneamente alle tante iniziative che portiamo avanti nelle scuole della nostra provincia, continuano i Cento passi verso il 21 marzo, ossia le tante iniziative di sensibilizzazione che ci porteranno fino al primo giorno di primavera, Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo di tutte le vittime innocenti delle mafie, che avrà come piazza regionale la città capoluogo di regione». Libera Vibo Valentia si attiva nel percorso di avvicinamento al 21 marzo, giornata dedicata al ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Due gli impegni che vedranno coinvolta l’associazione antimafia in questo fine settimana. Il primo sabato 9 marzo, a Filandari, alle ore 17 nell’ex sala consiliare per prendere parte al momento di riflessione organizzato dagli amici del giovane 26enne di Scaliti scomparso lo scorso 9 ottobre, Francesco Vangeli. «E’ un modo - spiega il coordinamento provinciale - per continuare a mantenere accesi i riflettori su una vicenda straziante che ancora non ha trovato verità e giustizia. E’ un appello a tutta la cittadinanza affinché si stringa al dolore di una famiglia colpita negli affetti più cari e si unisca al grido forte e dignitoso di una madre che chiede di avere almeno la possibilità di sapere dove si trova suo figlio. Vogliamo che chi sa parli, che chi ha visto o sentito qualcosa, lo dica senza remore. Pretendiamo che la nostra terra sia libera da sangue e violenze, ma per farlo serve un processo di liberazione che coinvolga ognuno di noi». 

Secondo appuntamento domenica 10 marzo quando si terrà, invece, la seconda edizione dei “Cento Passi verso il 21 marzo. In cammino per la memoria”. Un percorso di circa 10 chilometri frutto di una bella sinergia con l’associazione Kalabria Trekking. «Percorso intenso non solo per lo sforzo fisico ma per il coinvolgimento emotivo, in quanto lungo il cammino sono previste delle testimonianze da parte di alcuni familiari delle vittime innocenti del Vibonese. Un modo questo - spiega ancora l’associazione - per conoscere, comprendere ed entrare dentro le contraddizioni della nostra terra, le bellezze paesaggistiche e le viste mozzafiato macchiate dal dolore e dal sangue di chi vorrebbe che ad imperare fosse la legge della violenza. Il dolore ma anche la resistenza, la capacità rigenerativa di un impegno che si fa lotta quotidiana e forza della testimonianza dei Familiari delle Vittime Innocenti delle mafie. Conoscere i nostri luoghi, le loro storie e la forza di chi vuole affrancarli dalla protervia mafiosa che li soffoca». Il raduno è previsto alle ore 8.45 nel parcheggio del centro commerciale “Parco del sole” di Maierato, mentre l’arrivo, per le 12,30, sarà presso la Villa Comunale di Vibo Valentia.

LEGGI ANCHEFilandari ricorda Francesco Vangeli a cinque mesi dalla scomparsa

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook