Blitz del Nas all’ospedale di Serra, l’Arpacal passa al setaccio ascensori e impianti

Personale dell’Azienda regionale ha affiancato i militari del Nucleo antisofisticazione concentrandosi, in particolare, sull’impiantistica già al centro di gravi disservizi  

Personale dell’Azienda regionale ha affiancato i militari del Nucleo antisofisticazione concentrandosi, in particolare, sull’impiantistica già al centro di gravi disservizi  

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Nella giornata di ieri, il Servizio verifiche impiantistiche del Dipartimento provinciale di Cosenza dell’Arpacal ha partecipato attivamente, con l’ingegner Aldo Tripicchio, dirigente del servizio, alle ispezioni effettuate dal Nucleo antisofisticazione (Nas) dei carabinieri di Catanzaro presso il nosocomio di Serra San Bruno, volte a constatare le condizioni igienico-sanitarie e tecnico-strutturali del presidio dell’Asp vibonese. «L’ingegner Tripicchio – si legge in una nota – ha rivolto la sua attenzione alla sicurezza impiantistica e, in particolare, ha svolto un’approfondita valutazione delle condizioni dei tre ascensori esistenti, della centrale termica, della cabina elettrica, dell’impianto elettrico e di tutte le attrezzature ivi collegate, come l’apparecchiatura per la sterilizzazione e le altre strumentazioni elettromedicali». A margine dell’ispezione, il servizio verifiche impiantistiche fa presente come «nel porre in essere le osservazioni del caso, debitamente comunicate alla preposta autorità,  si è evidenziata la necessità di mantenere regolarmente gli impianti in condizioni di perfetta funzionalità e sicurezza, essendo una condizione di primaria importanza negli ambiti pubblici e, ancor di più, nei luoghi dove si deve garantire salute».

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEBlitz del Nas all’ospedale di Serra San Bruno, riscontrate carenze igienico-strutturali