martedì,Novembre 30 2021

Falsi braccianti nel Vibonese, non parte il processo nei confronti di 107 imputati

Il Tribunale costretto a rinviare a gennaio poiché alcuni fogli del decreto che dispone il giudizio per diversi imputati non erano presenti nel fascicolo del dibattimento. Ed intanto matura la prescrizione dei reati…

Falsi braccianti nel Vibonese, non parte il processo nei confronti di 107 imputati

Non inizia con il “piede giusto” dinanzi al Tribunale monocratico di Vibo Valentia il processo nei confronti di 107 imputati accusati di truffa aggravata all’Inps ed ai danni dello Stato. Rinviati a giudizio il 19 maggio scorso dal gup Francesca Del Vecchio in accoglimento di una richiesta del procuratore Camillo Falvo, il giudice Giorgia Ricotti si è vista oggi costretta a rinviare il processo al 13 gennaio 2022 poiché dal decreto del gup che dispone il giudizio, finito al fascicolo del dibattimento, mancavano alcuni fogli con le posizioni di diversi imputati che non sono stati quindi chiamati stamane all’atto della costituzione delle parti, nonostante la presenza in aula dei loro difensori. Una mancanza fatta notare al giudice da alcuni avvocati che ha portato quindi il Tribunale monocratico a rinviare il processo al 13 gennaio. Inutile sottolineare che nel novembre prossimo saranno già prescritte molte delle contestazioni mosse a diversi imputati. L’ennesimo esempio di come al Tribunale di Vibo spesso non si riesca che ad arrivare a sentenze diverse da quelle di “non luogo a procedere per intervenuta prescrizione”, vanificando così anni di indagini da parte degli inquirenti per la gioia degli imputati di turno (sono infatti in pochi a rinunciare alla prescrizione). [Continua in basso]

Gli imputati sarebbero stati tutti assunti come braccianti agricoli nella ditta agricola di Michelino De Pace, ma in realtà – secondo l’accusa – non avrebbero svolto alcuna attività agricola. Falsi lavoratori, dunque, che per lo più hanno percepito somme di vario importo dall’Inps a titolo di disoccupazione e malattia.

Sotto processo si trovano: Michelino De Pace, 50 anni, di Gerocarne ma domiciliato a Sorianello; Bruno Alessandria, 40 anni, di Sorianello; Salvatore Alessandria, 59 anni, di Soriano Calabro; Antonia Aloe, 44 anni, di Acquaro; Salvatore Amoroso, 56 anni, di Soriano Calabro; Rita Barba, 67 anni, di Sorianello; Rosa Barba, 53 anni, di Soriano Calabro; Laura Barbuto, 36 anni, di San Costantino Calabro; Mariagrazia Barilaro, 41 anni, di Gerocarne; Maria Graziella Barilaro, 49 anni, di Sorianello; Maria Teresa Barilaro, 64 anni, di Sorianello; Pasquale Barilaro, 47 anni, di Gerocarne; Annamaria Bartone, 43 anni, di Soriano Calabro; Giovanni Bava, 48 anni, di Soriano Calabro; Berarda Bertucci, 50 anni, di Soriano; Giuseppina Binanti, 40 anni, di Spadola; Francesco Caglioti, 58 anni, di Soriano Calabro; Immacolata Caglioti, 61 anni, di Gerocarne; Laura Caglioti, 54 anni, di Soriano Calabro; Maria Concetta Carchidi, 52 anni, di Serra San Bruno; Claudia Carè, 29 anni, di Acquaro; Daniela Carè, 29 anni, di Soriano Calabro; Pasquale Carè, 53 anni, di Acquaro; [Continua in basso]

Antonio Carpenti, 50 anni, di Soriano Calabro; Maria Caserta, 48 anni, di Acquaro; Angelo Castagna, 47 anni, di Soriano Calabro; Filomena Chiera, 60 anni, di Soriano; Maria Carmela Chiera, 32 anni di Gerocarne; Jenica Chirila, 43 anni, rumena residente a Sorianello; Elisa Cocciolo, 40 anni, di Soriano; Elisabetta Ciconte, 61 anni, di Sorianello; Maria Rosaria Ciurlia, 38 anni, di Sorianello; Francesca Cocciolo, 55 anni, di Soriano; Vincenzo Cocciolo, 33 anni, di Sorianello; Maria Teresa Cosmano, 43 anni, di Sorianello; Rita Costa, 60 anni, di Serra San Bruno; Ketty Cullia, 32 anni, di San Gregorio d’Ippona; Maria Cupelli, 49 anni, di Ionadi; Carolina Cupi, 66 anni, di San Costantino Calabro; Antonietta Daniele, 65 anni, nativa di Acquaro, residente a Vibo Valentia; Giuseppe Demasi, 62 anni, di Sorianello; Pietro De Pace, 49 anni, di Gerocarne; Rosa De Pace, 45 anni, di Gerocarne; Rosalba Di Niglio, 47 anni, di Gerocarne; Maria Donato, 43 anni, di Pizzoni; Elisabeth Fatiga, 52 anni, di Gerocarne; Rossana Fatiga, 39 anni, di Gerocarne; Eleonora Figliuzzi, 55 anni, di Sorianello; Maria Stella Figliuzzi, 42 anni, di Serra San Bruno; Stefano Figliuzzi, 59 anni, di Sorianello; Solange Foffi, 39 anni, di Sorianello; Cinzia Franzese, 36 anni, di Gerocarne; Elena Fresca, 57 anni, di San Costantino Calabro; 

Maria Vittoria Fuscà, 34 anni, di Soriano Calabro; Tiziana Galati, 41 anni, di Vibo Valentia; Antonina Giofrè, 52 anni, di Soriano Calabro; Antonietta Giurlanda, 47 anni, di Soriano Calabro; Menuccia Giurlanda, 49 anni, di Gerocarne;  Concetta Grillo, 34 anni, di Rombiolo; Giuseppe Inzillo, 39 anni, di Sorianello; Rosa Inzillo, 53 anni, di Sorianello; Maria La Rocca, 67 anni, di Gerocarne; Filomena Muller, 58 anni, di Soriano; Maria Caterina Muller, 62 anni, di Sorianello; Rosaria Muller, 63 anni, di Pizzoni; Maria Concetta Nardo, 37 anni, di Sorianello; Maria Teresa Nardo, 51 anni, di Pizzo; Anna Nesci, 56 anni, di Soriano; Francesco Nesci, 53 anni, di Sorianello; Giuseppe Nesci, 57 anni, di Soriano Calabro; Immacolata Nesci, 59 anni, di Soriano Calabro; Maria Teresa Nesci, 53 anni, di Soriano; Maria Rosa Nesci, 60 anni, di Sorianello; Marianna Nicolosi, 51 anni, di Gerocarne; Maurizio Nicolosi, 46 anni, di Acquaro; Mary Orecchio, 24 anni, di Soriano; Giuseppe Paniconi, 61 anni, di Soriano; Elisabetta Papa, 36 anni, di Brognaturo; Giuseppina Paniconi, 36 anni, di Soriano; Annamaria Pileggi, 41 anni, di Soriano; Daniela Polimeno, 39 anni, di Soriano; Giuseppe Polimeno, 43 anni, di Soriano; Anna Prestanicola, 63 anni, di Soriano; Elena Prestanicola, 44 anni, originaria di Soriano e residente a San Giuliano Terme (Pi); Gaetana Prestanicola, 68 anni, di Soriano; Maria Teresa Prestanicola, 58 anni, di Soriano; Roberto Prestanicola, 42 anni, di Soriano; Elisabetta Sacchinelli, 50 anni, di Sorianello; Antonio Sorace, 57 anni, di Acquaro; Massimiliano Sorace, 47 anni, di Soriano; [Continua in basso]

Rosa Inzillo

Ave Maria Rosa Sorbara, 37 anni, di  Soriano; Antonella Staglianò, 33 anni, di Gerocarne; Antonio Stambè, 27 anni, di Gerocarne; Claudia Tassone, 58 anni, di Soriano; Rosa Tassone, 59 anni, di Soriano; Ionela Toader, 41 anni, di Sorianello; Angelina Urzia, 59 anni, di Soriano; Maria Teresa Urzia, 45 anni, di Soriano; Fiorina Vaccaro, 62 anni, di Soriano; Natuzza Vardaro, 69 anni, di San Costantino Calabro; Antonio Vavalà, 46 anni, di Spadola; Giuseppe Vavalà, 49 anni, di Serra San Bruno; Antonella Vilone, 44 anni, di Gerocarne; Maria Rosaria Vilone, 51 anni, di Soriano; Angela Vono, 41 anni, di Gerocarne; Damiano Zaffino, 52 anni, di Gerocarne; Enrico Zupo, 72 anni, di Mileto.

Nel collegio di difesa figurano gli avvocati: Giuseppe Orecchio, Francesco Rombolà, Raffaele Manduca, Michele Ciconte, Francesco Sorrentino, Raffaele Suppa, Salvatore Pronestì, Domenico Ioppolo, Aldo Currà, Nicola Papa, Assunta Montirosso, Maria Paglianiti, Vincenzo Idà, Giuseppe Gallucci, Sonia Lampasi.

Fra gli imputati figura anche Rosa Inzillo, 53 anni, di Sorianello, coinvolta nell’inchiesta della Dda di Catanzaro e della Squadra Mobile di Vibo Valentia denominata “Black Widows” e che il 21 settembre dello scorso anno è stata condannata dal Tribunale di Vibo a 5 anni ed 8 mesi per concorso in detenzione di armi, ma è stata assolta dall’accusa di tentato omicidio ai danni di Giovanni Nesci e del fratello dodicenne (affetto dalla sindrome di down) avvenuto il 28 luglio 2017.

LEGGI ANCHE: Comune di Tropea: accusato di truffa? La benemerenza prima, poi la costituzione di parte civile

‘Ndrangheta: processo “Black Widows”, 7 condanne su 12 a Vibo

Articoli correlati

top