Gli rubano e uccidono 18 cavalli, protesta di un cittadino di Francica – Video

«Ne avevo 18, con quelli ci lavoravo da una vita. Ora sono disperato. Ma ho fiducia nelle forze dell’ordine»

«Ne avevo 18, con quelli ci lavoravo da una vita. Ora sono disperato. Ma ho fiducia nelle forze dell’ordine»

Informazione pubblicitaria
Il signor Filippo Suriano
Informazione pubblicitaria

Protesta contro «la mattanza di cavalli», contro i furti che mettono in ginocchio «imprese e lavoratori». Lavoratori come lui, Filippo Suriano, un signore che con i cavalli ci campa da una vita scarrozzando qua e là turisti lungo la Costa degli dei. Ma la mano «criminale» gli ha praticamente mandato in fumo la sua attività. Nel corso degli ultimi tempi al signor Suriano, che aveva 18 cavalli, non ne è rimasto neanche uno: «Alcuni me li hanno avvelenati, altri uccisi con arma da fuoco e gli ultimi nove rubati». Per Suriano «è arrivata l’ora di chiedere il conto ai ladri e a chi li sostiene. Ho fede nelle forze dell’ordine di Francica – scrive in uno dei cartelli che ha affisso questa mattina durante il suo sit in davanti al municipio del paesino vibonese -, ed in tutti quelli che indossano una divisa dello Stato, che stanno facendo un grande lavoro per consegnare questi delinquenti alla giustizia italiana». Il proposito del signor Suriano è di sostenere, con questa simbolica protesta, «tutti quelli che hanno subito, come me, dei furti di vario genere nelle rispettive aziende agricole: dopo tanto lavoro e sacrificio tutto finisce in una notte. Non è più accettabile».

Informazione pubblicitaria