Nicotera, una targa in ricordo dell’alluvione del 2018 – Video

Cittadini e forze dell’ordine presenti all’evento. Occasione utile anche per presentare il gruppo di Protezione civile comunale

Cittadini e forze dell’ordine presenti all’evento. Occasione utile anche per presentare il gruppo di Protezione civile comunale

Informazione pubblicitaria

È passato un anno dalla devastante alluvione che ha messo in ginocchio i territori di Nicotera e Joppolo. Un anno durante il quale ancora poco si è fatto, da parte delle istituzioni, per tornare alla normalità e rimettere in sicurezza le aree colpite. Ma un anno che è servito a molti dei volontari che hanno dato l’anima in quei giorni di pioggia e fango per mettersi insieme e costituire il gruppo comunale di Protezione civile

Informazione pubblicitaria

Nicotera alza la testa e guarda avanti, ma non dimentica ciò che è successo. Ad imperitura memoria dell’impegno di quei giorni, in cui i cittadini si sono rimboccati le maniche fianco a fianco con Carabinieri e Guardia costiera, Vigili del fuoco ed esercito, è stata posta una targa commemorativa. L’occasione è stata anche utile per inaugurare le attività del gruppo di Protezione civile.

«Abbiamo ottenuto un mezzo ministeriale e raccolto dei fondi per fare numerosi corsi – ha spiegato il presidente Nicola La Valle -; ci prepariamo per affrontare emergenze che nel territorio si potrebbero verificare, anche perché siamo sforniti di personale specializzato. Abbiamo acquistato con fondi privati un defibrillatore che è a disposizione di tutti. Contiamo di fare altri corsi per cercare di formarci quanto più possibile».

Alla manifestazione erano presenti il sindaco di Nicotera Pino Marasco e i rappresentanti delle forze dell’ordine cui è andato il ringraziamento da parte di tutta la popolazione.