mercoledì,Agosto 10 2022

Dramma a Rende, si dà fuoco davanti alla caserma dei carabinieri: è grave

Si tratta di un docente trentatreenne che ha riportato ustioni su oltre il settanta per cento del corpo. Ignoti i motivi del gesto

Dramma a Rende, si dà fuoco davanti alla caserma dei carabinieri: è grave
La caserma dei carabinieri di Rende

Un uomo si è dato fuoco davanti alla caserma dei carabinieri di Rende. Subito soccorso, è stato portato d’urgenza nell’ospedale di Cosenza, dove si trova in gravi condizioni nel reparto di terapia intensiva , con prognosi riservata, avendo riportato ustioni gravi su oltre il settanta per cento del corpo. Da lì sarà presto trasferito nel centro grandi ustionati di Napoli.

Si tratta di F.C., di 33 anni. Lavora in Lombardia come docente ed era da poco rientrato in Calabria. Non risultano precedenti penali a suo carico. Al momento sono ignoti i motivi dell’eclatante gesto.

«È sceso dall’auto, una Fiat 500 gialla, e si è cosparso di benzina, che aveva in una tanica, avviandosi verso l’ingresso della caserma». Lo dicono alcuni testimoni oculari, che poi hanno soccorso l’uomo. Alcuni gommisti hanno tentato di spegnere le fiamme che lo avvolgevano con gli estintori che avevano nel loro negozio. «Una scena da film, una vera torcia umana, non diceva una parola e bruciava». Sul posto poi sono arrivati i militari della caserma, i vigili del fuoco e il 118. (AGI)

Articoli correlati

top