Due vibonesi con 10 chili di marijuana in auto, inseguiti e arrestati

Un ventisettenne di Briatico e un venticinquenne di Francica sorpresi dai carabinieri a Cinquefrondi e bloccati dopo un inseguimento di 15 chilometri.

Un ventisettenne di Briatico e un venticinquenne di Francica sorpresi dai carabinieri a Cinquefrondi e bloccati dopo un inseguimento di 15 chilometri.

Informazione pubblicitaria

Nella giornata di ieri, i carabinieri di Cinquefrondi, nel Reggino, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato di detenzione di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, due giovani del Vibonese Domenico Mandaradoni, di anni 27 di Briatico (VV), già noto alle forze dell’ordine, e S. L., di anni 25 di Francica (VV).

In dettaglio, nel corso di un posto di controllo, i militari hanno intimato l’alt all’autovettura occupata dai due, che non si sono fermati e si sono dati a precipitosa fuga in direzione di Rosarno.

Il susseguente inseguimento, proseguito per circa 15 km., terminava all’altezza dello svincolo di contrada San Fili. La perquisizione veicolare ha consentito di rinvenire complessivamente 9,7 chilogrammi circa di marijuana. Gli arrestati sono stati tradotti presso le case circondariali di Palmi e Reggio Calabria.