lunedì,Settembre 20 2021

‘Ndrangheta nel Vibonese: “Costa pulita”, i nomi degli arrestati e degli indagati

Sono ben cinquantatré tra arrestati e indagati le persone coinvolte nella maxi-operazione che ha colpito stamane le consorterie Accorinti, La Bella, Il Grande e il clan Mancuso. Diversi gli amministratori locali di centri della costa tra gli indagati. Sequestrati beni per un valore di 70 milioni di euro.

‘Ndrangheta nel Vibonese: “Costa pulita”, i nomi degli arrestati e degli indagati

Vasta operazione interforze, questa mattina all’alba in provincia di Vibo Valentia e in diverse altre province. Oltre 200 uomini di Carabinieri, Polizia e Guardia di finanza, coordinati dalla Procura distrettuale di Catanzaro hanno eseguito 23 mandati di arresto e numerose perquisizioni domiciliari a carico di presunti affiliati al clan Mancuso di Limbadi e alle consorterie Accorinti di Briatico, Il Grande di Parghelia e La Bella di Tropea.

Durante le fasi dell’operazione, si è proceduto al sequestro, ai sensi della normativa antimafia, di beni mobili ed immobili riferibili agli indagati per un valore di circa 70 milioni di Euro. Tra i beni sequestrati oltre 100 immobili, quote societarie e rapporti bancari ed anche 2 villaggi vacanze e tre compagnie di navigazione con altrettante motonavi che assicuravano, in regime di sostanziale monopolio, i collegamenti turistici con le isole Eolie.

‘Ndrangheta: maxi-operazione nel Vibonese, 23 arresti

Ecco i nomi dei 23 arrestati:
Si tratta dei fratelli Davide e Federico Surace, 31 e 25 anni, di Spilinga; Giovanni Rizzo, 34 anni, di Nicotera; Antonino Accorinti, 60 anni di Briatico, indicato reggente dell’omonimo clan e il di lui figlio Antonio Accorinti, 36 anni; Francesco Giuseppe Bonavita detto “Ercolino”, zio del presidente della Provincia Andrea Niglia e reggente dell’omonimo clan alleato con gli Accorinti; Leonardo Francesco Melluso, 52 anni, di Briatico ed i figli Emanuele (31) e Simone (31); Giuseppe Granato, 51 anni, di Briatico; Adriano Greco, 34 anni, di Briatico; Francesco Marchese 30 anni, di Briatico; Salvatore Prostamo, 40 anni, di Briatico; Cosmo Michele Mancuso, 67 anni, di Limbadi; Salvatore Muzzupappa, 45 anni di Nicotera; Nazzareno Colace, 52 anni di Porto Salvo; Giuseppe Evalto, 53 anni di Spilinga; Ferdinando Il Grande, 34 anni di Parghelia; Carmine Il Grande, 57 anni di Parghelia; Gerardo La Rosa, 42 anni di Tropea; Giancarlo Loiacono, 43 anni di Zambrone; Pasquale Prossomariti, 31 anni, di Santa Domenica di Ricadi; Carlo Russo, 38 anni di Zambrone.

‘Ndrangheta: “Costa pulita”, Andrea Niglia e diversi ex amministratori indagati

Trenta invece gli indagati, tra cui molti nomi noti alla politica locale. Si tratta di Greta Accorinti, 29 anni; Sergio Bagnato, 33 anni; Claudia Barbuto, 44 anni; Giuseppe Armando Bonavita, 47 anni; Roberto Caruso, 61 anni; Ernesto Clerici, 75 anni; Francesco Crigna, 46 anni, già vicesindaco di Parghelia; Georgian Dan, 30 anni; Girolamo Aldo Gallucci, 61 anni; Giancarlo Giannini, 45 anni; Andrea Granato, 24 anni; Emanuele Granato, 28 anni; Domenico Antonio Grillo, 64 anni; Marilena Grillo, 36 anni; Egidio Il Grande Egidio, 52 anni; Pantaleone Mancuso, alias “Scarpuni”, 55 anni; Holmo Cristiano Giorgio Marino, 63 anni; Domenico Guglielmo Marzano, 50 anni; Gennaro Melluso, 46 anni; Salvatore Muggeri, 39 anni; Andrea Niglia, 45 anni, presidente della Provincia e sindaco di Briatico; Filippo Niglia, 56 anni; Vincenzo Perugini, 25 anni; Francesco Prestia, 63 anni, già sindaco di Briatico; Pasquale Puglia, 42 anni; Pasquale Quaranta, 53 anni; Leonardo Russo, 46 anni; Saverio Sergi, 58 anni; Domenica Staropoli, 55 anni; Francesco Zungri; 56 anni.

VIDEO | Le immagini dell’operazione “Costa pulita”

top