La ricetta elettronica è realtà, in funzione da una settimana nel Vibonese

L’annuncio del segretario provinciale della Federazione italiana medici di Medicina generale (Fimmg) di Vibo, Nazzareno Brissa: «Grazie al proficuo rapporto con il dg dell’Asp»

L’annuncio del segretario provinciale della Federazione italiana medici di Medicina generale (Fimmg) di Vibo, Nazzareno Brissa: «Grazie al proficuo rapporto con il dg dell’Asp»

Informazione pubblicitaria

«La ricetta dematerializzata è entrata in funzione. I medici del Vibonese, già dalla scorsa settimana, hanno portato a regime il nuovo sistema di prescrizione medica». È quanto afferma, in una dichiarazione, il segretario provinciale della Federazione italiana medici di Medicina generale (Fimmg) di Vibo, Nazzareno Brissa.  

«La categoria – è scritto in un comunicato – aveva inteso accelerare nelle scorse settimane, a seguito di un incontro tenutosi nella locale Azienda sanitaria provinciale, con il direttore generale Angela Caligiuri, le procedure per l’impiego dell’innovazione, anche alla luce del problema della penuria dei ricettari. Quel percorso è giunto a definizione, con l’entratain vigore del sistema di prescrizione dematerializzato».  

«Con il nuovo direttore generale – sostiene ancora Brissa – si è instaurato un proficuo rapporto di collaborazione. In virtù della disponibilità dimostrata nei confronti dei medici di base, questa categoria intende accordare nei suoi confronti massimo sostegno, nel comune obiettivo di addivenire ad un sistema sanitario maggiormente efficiente». (Ansa).