Pizzo, Ferragosto sporcato da chiazze oleose in mare

Segnalata la presenza di idrocarburi davanti ad alcune delle più rinomate spiagge cittadine oggi affollate da centinaia di bagnanti. Sotto accusa le imbarcazioni in rada

Segnalata la presenza di idrocarburi davanti ad alcune delle più rinomate spiagge cittadine oggi affollate da centinaia di bagnanti. Sotto accusa le imbarcazioni in rada

Informazione pubblicitaria
Le chiazze oleose in mare a Pizzo

Spiagge affollate, atmosfera rilassata, clima decisamente estivo. Ingredienti perfetti per un Ferragosto di relax sulle spiagge più belle del Vibonese. Tra queste rientrano a pieno titolo gli arenili di Pizzo, nella giornata di oggi letteralmente presi d’assalto da centinaia di bagnanti in cerca di ristoro dalla calura estiva.

Sennonché, a rovinare una giornata dedicata al sole e al mare sono state proprio le condizioni dell’acqua marina che, in alcune località, come segnalato da diversi bagnanti, si è sporcato in maniera indecorosa. A quanti erano presenti questa mattina in particolare sulle spiaggette di località Stazione, non sono infatti sfuggite le chiazze oleose che ad un certo punto hanno fatto la loro comparsa a pelo d’acqua. I bagnanti, allarmati e indignati dal fenomeno, hanno prontamente segnalato la presenza delle macchie scure alla Capitaneria di porto di Vibo Marina. Sul posto sono così sopraggiunti gli uomini della Guardia costiera per le verifiche del caso.

Molte le ipotesi circolate, tra cui quella che vorrebbe gli idrocarburi rilasciati da alcune grosse imbarcazioni che si trovano in rada di fronte al porto di Vibo Marina a circa un miglio dalla costa. Una di queste, secondo quanto si è appreso, avrebbe avuto un’avaria al motore.

Non è passata inosservata neppure la presenza di una gigantesca nave cargo in rada davanti al porto da venerdì scorso. Ma si è, come già detto, nel campo delle ipotesi. Spetterà alla Capitaneria compiere gli opportuni riscontri e chiarire i contorni di un episodio che avrà fatto andare di traverso il pranzo di Ferragosto a più di un bagnante.