mercoledì,Maggio 12 2021

Beni per 5 milioni confiscati alla ‘ndrangheta vibonese

Beni mobili e immobili, numerosi conti correnti e perfino un villaggio a Briatico nella disponibilità di un esponente della cosca Fiarè-Razionale di Vibo. Sarebbero frutto del reinvestimento di capitali illeciti.

Beni per 5 milioni confiscati alla ‘ndrangheta vibonese

La Direzione investigativa antimafia di Roma ha confiscato beni per un valore di cinque milioni di euro ad un esponente della cosca di ‘ndrangheta Fiaré-Razionale di Vibo Valentia, Saverio Razionale, 54 anni, residente a Roma.

L’operazione, eseguita dalla Dia di Roma in collaborazione con quella di Catanzaro, ha dato così seguito al provvedimento di confisca, disposto dal Tribunale sezione misure di prevenzione di Vibo Valentia, in accoglimento della proposta della Direzione investigativa antimafia che, con approfondite indagini di polizia giudiziaria, avrebbe individuato il reinvestimento di capitali illeciti della cosca vibonese a Roma. Razionale Saverio sarebbe, secondo l’accusa, referente strategico per tutte le attività dell’organizzazione mafiosa: per lui è stata disposta anche la misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, della durata di tre anni.

Tra i beni confiscati e sequestrati figurano l’intero capitale sociale di tre società, numerosi beni mobili e immobili, un villaggio a Briatico, autovetture e conti correnti bancari, per un valore che, come detto, si aggira complessivamente sui 5 milioni di euro.

top