Terremoto, scuole e uffici chiusi oggi e domani. A Tropea evacuati i piani alti dell’ospedale

Provvedimento d’urgenza del sindaco di Vibo Valentia e di altri comuni del Vibonese. Misura precauzionale finalizzata alle verifiche del caso. I pazienti del presidio sanitario trasferiti al pianterreno 

Provvedimento d’urgenza del sindaco di Vibo Valentia e di altri comuni del Vibonese. Misura precauzionale finalizzata alle verifiche del caso. I pazienti del presidio sanitario trasferiti al pianterreno 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il Comune di Vibo Valentia ha disposto la chiusura delle scuole e di tutti gli edifici pubblici in seguito alla scossa di terremoto di magnitudo 3.2 che si è registrata questa mattina nel Vibonese.

Informazione pubblicitaria

Trema la terra nel Vibonese, scossa di magnitudo 3.2 – VIDEO

«Ritenuto opportuno – si legge nell’apposita ordinanza firmata dal vicesindaco Raimondo Bellantoni – in via cautelativa disporre per il possibile ripetersi di nuove scosse e al fine di effettuare verifiche tecniche, la chiusura per la giornata di venerdì 23 e sabato 24 settembre delle scuole di ogni ordine e grado nonché degli edifici pubblici».

Terremoto nel Vibonese, scuole evacuate e traffico in tilt 

Analogo provvedimento è stato adottato da molti altri comuni della provincia, tra i quali Serra San Bruno e San Calogero. A Tropea, invece, sono stati evacuati i piani alti del nosocomio cittadino e i pazienti sono stati trasferiti al pianterreno. 

VIDEO | Terremoto, l’evacuazione delle scuole si trasforma in caos