Elicottero in piazza a Nicotera, sette indagati per il volo nuziale – NOMI

Al vaglio degli inquirenti anche la posizione del sindaco Pagano e dello stesso sposo Gallone. Ancora quella dei funzionari comunali e degli altri soggetti coinvolti. Abuso di ufficio e interruzione di pubblico servizio i reati contestati. Disposte alcune perquisizioni domiciliari

Al vaglio degli inquirenti anche la posizione del sindaco Pagano e dello stesso sposo Gallone. Ancora quella dei funzionari comunali e degli altri soggetti coinvolti. Abuso di ufficio e interruzione di pubblico servizio i reati contestati. Disposte alcune perquisizioni domiciliari

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Sette persone indagate, cinque perquisizioni domiciliari disposte. È questo il primo esito delle indagini avviate dal procuratore facente funzioni della Procura della Repubblica di Vibo Valentia, Michele Sirgiovanni, in ordine all’atterraggio dell’elicottero che il 15 settembre scorso ha condotto fin nel centro di Nicotera una coppia di sposi in procinto di recarsi all’altare in Cattedrale.

Informazione pubblicitaria

Matrimonio in grande stile a Nicotera, gli sposi all’altare in elicottero

Quell’atterraggio in stile hollywoodiano tra due ali di invitati sul suggestivo affaccio di largo Roberto il Giuscardo, secondo la Procura, sarebbe stato però viziato da pesanti irregolarità. Nello specifico gli inquirenti si sono concentrati sulle procedure amministrative che hanno accompagnato il volo sui tetti di Nicotera e sulla chiusura del traffico veicolare che per alcune ore ha interdetto il passaggio nel cuore del centro cittadino.

Reati contemplati dal codice penale nella fattispecie di abuso d’ufficio e interruzione di servizio di pubblica necessità. Gli stessi che ora vengono contestati ai sette indagati finiti nel mirino della Procura. Si tratta, in ordine al reato di abuso di ufficio, del sindaco di Nicotera Franco Pagano, del responsabile dell’Ufficio tecnico comunale Carmelo Ciampa, del capo della Polizia Municipale, Gregorio Milidoni, e dello sposo Antonio Gallone.

VIDEO | Matrimonio in elicottero a Nicotera, ecco il video dell’atterraggio in piazza

In particolare Pagano, astenendosi in qualità di invitato al matrimonio, avrebbe autorizzato un’elisuperficie occasionale presso il campo sportivo di proprietà del Comune per l’atterraggio del velivolo per il trasporto degli sposi fino alla piazza della città nei pressi della Cattedrale, tra le 18 e le 19.

Matrimonio show a Nicotera, sindaco e vice erano tra gli invitati

Lo stesso Gallone, insieme a Salvatore Delfino, titolare dell’autonoleggio di lusso Delfino Auto, ad Enrico Abagnale, elicotterista già assurto alle cronache nazionali per il volo in occasione dei funerali del boss Vittorio Casamonica a Roma (la cui licenza fu sospesa dall’Enac per 33 mesi e presente a Nicotera per coordinare l’atterraggio) [LEGGI LA NOTIZIA A Nicotera lo stesso elicotterista dei Casamonica] e al pilota Giovanni Contieri, risultano gravati da un diverso capo d’accusa riferito all’interruzione di pubblico servizio. Gli stessi avrebbero infatti transennato la piazza e si sarebbero prodiganti per non far passare nessuno dei presenti nel corso dell’atterraggio dell’elicottero Robinson 44 della società “Rotortech” sul quale, oltre al pilota Contieri, vi erano sia Delfino che Gallone e la sua consorte Aurora Spasari.

VIDEO | Elicottero a Nicotera, Sirgiovanni: «Atti amministrativi non conformi»

Cinque dei sette indagati , sono stati inoltre sottoposti a perquisizione domiciliare dai carabinieri ai fini dell’acquisizione di elementi utili alle indagini. Si tratta del sindaco Pagano, dei funzionari del Comune, Ciampa e Milidoni, dello sposo Gallone e dell’imprenditore Delfino.

Nicotera, la Prefettura chiede lo scioglimento del Comune