Aggressione a Cessaniti, l’artigiano malmenato è il presidente Cna Giovanni Cugliari

L’organizzazione ha convocato per domani una conferenza stampa. «Un atto intimidatorio che conferma quanto sia difficile operare nel nostro territorio. Ma non ci piegheremo all’illegalità» assicura il direttivo

L’organizzazione ha convocato per domani una conferenza stampa. «Un atto intimidatorio che conferma quanto sia difficile operare nel nostro territorio. Ma non ci piegheremo all’illegalità» assicura il direttivo

Informazione pubblicitaria
Il presidente Cna Vibo Giovanni Cugliari
Informazione pubblicitaria

«Il presidente della Cna di Vibo Valentia è stato oggetto di una gravissima aggressione a fini estorsivi nel corso dello svolgimento della propria attività imprenditoriale. Tale atto intimidatorio è l’ulteriore conferma – qualora ce ne fosse stata la necessità – di quanto difficile sia svolgere in questo nostro martoriato territorio attività di impresa. E’ la dimostrazione di come l’economia calabrese sia stritolata dalla criminalità con conseguenti pesanti ricadute sulla comunità tutta».

Informazione pubblicitaria

Il direttivo della Confederazione nazionale artigiani di Vibo Valentia si stringe al suo presidente, Giovanni Cugliari, brutalmente aggredito, nella giornata di ieri, da alcuni malviventi a Pannaconi di Cessaniti, luogo in cui lo stesso si era recato per impegni lavorativi.

“Se vuoi lavorare qui devi pagare”, falegname selvaggiamente picchiato a Cessaniti

Cugliari, uscito dall’abitazione privata entro la quale si era recato per un sopralluogo, si è visto rivolgere esplicite minacce estorsive da uno dei suoi tre aggressori, del tenore “Se vuoi lavorare qui mi devi pagare”.

Non bastasse l’avvertimento i tre si sono avventati sull’artigiano malmenandolo violentemente e successivamente hanno aggredito anche il fratello di Cugliari, colpendolo con un bastone. Due dei tre aggressori sono stati poi rintracciati e fermati da carabinieri che stanno attivamente ricercando il terzo.

«La Cna – si legge ancora nella nota -, da sempre impegnata a sostegno degli imprenditori “sani” (e sono tanti!) che operano nel nostro territorio, oggi, colpita ancor più direttamente nella figura del suo presidente, intende ribadire e confermare e semmai rendere ancora più forte il proprio strenuo impegno a difesa della legalità. Questi atti, sia chiaro – aggiungono -, non indeboliscono l’azione di questa organizzazione, non la imbavagliano, non la piegano, ma offrono ulteriori stimoli a continuare a lottare in tutte le sedi e a tutti i livelli affinché questo territorio si liberi di quella cultura dell’illegalità che ne frena un concreto sviluppo economico/sociale».

Concetti per ribadire i quali la stessa confederazione provinciale ha convocato, per domani lunedì 26 settembre alle ore 11, una conferenza stampa nella sede della Cna di Vibo Valentia.