Sulle Mura greche di Vibo i riflettori di Striscia la Notizia

Il popolare tg satirico di Mediaset si è occupato dei lavori che hanno interessato via Paolo Orsi evidenziando inoltre lo stato di incuria ed abbandono in cui versa l’intero parco archeologico di Vibo Valentia

Il popolare tg satirico di Mediaset si è occupato dei lavori che hanno interessato via Paolo Orsi evidenziando inoltre lo stato di incuria ed abbandono in cui versa l’intero parco archeologico di Vibo Valentia

Informazione pubblicitaria

Le Mura greche di Vibo Valentia tornano al centro delle cronache (in questo caso nazionali) grazie al servizio realizzato e mandato in onda nella serata di ieri dalla popolare trasmissione televisiva Mediaset “Striscia la notizia”.

Del sito archeologico vibonese si è infatti occupato l’inviato Pinuccio, che ha messo in evidenza la situazione creata dall’esecuzione dei lavori di via Paolo Orsi, laddove, com’è noto, è venuto alla luce un nuovo tratto di mura, successivamente ricoperto.

Nel servizio del tg satirico, oltre all’antica cinta muraria, è finito anche lo stato di un altro sito di notevole interesse archeologico: il Tempio della dea Demetra che ad ogni pioggia si allaga riempendo di fango gli scavi avviati per il suo recupero. Le telecamere di Canale 5 hanno inoltre catturato altri segni d’inciviltà presenti sulle stesse Mure greche, sulle quali campeggiano da tempo scritte e segni vari tracciati dalle mani dei soliti incivili.

L’inviato di “Striscia” ha poi ospitato il contributo del giornalista del Quotidiano del Sud Giacomo Prestia, e del componente del comitato Pro mura greche Francesco Prestia, che hanno sintetizzato le criticità del caso. Ancora una volta, la cartolina che arriva dal capoluogo vibonese, non è delle più esaltanti.

GUARDA IL SERVIZIO DI STRISCIA LA NOTIZIA