FOTO GALLERY | Cartoline dal Vibonese imbiancato dalla neve

Molte le località della provincia che si sono svegliate questa mattina avvolte da una coltre bianca. L’ondata di gelo proseguirà anche domani con temperature molte basse e forti venti. Ecco le immagini della neve caduta in diversi centri della provincia

Molte le località della provincia che si sono svegliate questa mattina avvolte da una coltre bianca. L’ondata di gelo proseguirà anche domani con temperature molte basse e forti venti. Ecco le immagini della neve caduta in diversi centri della provincia

Informazione pubblicitaria
Una via di Mongiana questa mattina

Da Mongiana a Mileto passando per Monte Poro e diverse località dell’entroterra, il Vibonese si è risvegliato questa mattina avvolto da una leggera coltre bianca che si è per lo più dissolta nel giro di poche ore. 

Nelle aree maggiormente interessate, nelle Serre vibonese e sull’altopiano del Poro, si sono verificati disagi alla circolazione con diversi veicoli sprovvisti di catene che hanno dovuto interrompere la loro marcia a causa dell’asfalto reso impraticabile da neve e ghiaccio. 

Neve sull’altopiano del Poro, disagi alla circolazione

L’ondata di gelo, informa la Protezione civile, proseguirà anche nelle prossime ore, seppur con minore intensità e con fenomeni a carattere più intermittente. 

Una vasta area di bassa pressione determinerà, infatti, una nuova perturbazione che interesserà gran parte delle regioni meridionali, con la persistenza di temperature molto basse e di forti venti. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Prociv ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso nei giorni scorsi. 

L’avviso prevede dalla mattina di domani, domenica 8 gennaio, venti forti dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca su Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia, con mareggiate lungo le coste esposte. Sulle stesse Regioni sono previste ancora nevicate, con apporti al suolo da deboli a moderati, e la persistenza di temperature molto basse che potranno determinare diffuse gelate.

Nelle immagini della gallery: Mileto, Caroniti e Mongiana