Fucile e munizioni nascosti sul tetto, due arresti a Gerocarne

Controlli a tappeto dei carabinieri nelle Preserre. Sequestrati anche un giubbotto antiproiettile e alcuni grammi di marijuana
Controlli a tappeto dei carabinieri nelle Preserre. Sequestrati anche un giubbotto antiproiettile e alcuni grammi di marijuana
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I carabinieri della stazione di Soriano, unitamente ai militari dello Squadrone eliportato Cacciatori Calabria, nel corso di un servizio finalizzato a reprimere i reati in materia di armi e munizioni, hanno effettuato alcune perquisizioni in varie abitazioni nel comune di Gerocarne. In particolare, i militari hanno perquisito l’abitazione di Salvatore Emmanuele, 24enne originario di Gerocarne, e un’abitazione nella disponibilità dello stesso Emmanuele e di Vincenzo Sabatino, 38 anni, anch’egli del luogo. Durante la perquisizione i militari hanno notato la presenza di una piccola finestra, aperta, che portava sul tetto dell’abitazione, oltre ad alcune orme di scarpe sul muro, che indicavano chiaramente come qualcuno si fosse precedentemente arrampicato da quella finestra per uscire sul tetto. Gli uomini dell’Arma hanno deciso di perquisire anche quell’area. E così, dapprima hanno rinvenuto, ben occultato, un giubbotto antiproiettile e a seguire, nei pressi di una canna fumaria, occultato all’interno della carta stagnola, un fucile calibro 12, con matricola abrasa, perfettamente funzionante. Le ricerche non si sono fermate: infatti, in un vano sottotetto, è stato rinvenuto uno zaino con una cartuccera e ben 20 munizioni calibro 12, compatibili con il fucile prima rinvenuto. Durante la perquisizione sono stati anche rinvenuti 3 grammi di marijuana e 80 semini di canapa indica. Il tutto è stato sequestrato e i due sono stati arrestati in flagranza di reato, a disposizione dell’autorità giudiziaria di Vibo Valentia.

Informazione pubblicitaria