giovedì,Aprile 15 2021

‘‘Giorno della Memoria”, a Vibo Valentia la cerimonia di consegna di una medaglia d’onore

Il vice prefetto vicario Lucia Iannuzzi ha consegnato l’onorificenza concessa dal presidente della Repubblica al nipote di Nicola Spanò, internato in un campo di concentramento nazista

‘‘Giorno della Memoria”, a Vibo Valentia la cerimonia di consegna di una medaglia d’onore

Oggi 27 gennaio, giorno dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, ricorre il “Giorno della Memoria”, istituito in ricordo della persecuzione e dello sterminio del popolo ebraico, nonché dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti, con la legge 20 luglio 2000, n. 211.

E’ consuetudine da più anni che in tale giornata, nel contesto delle iniziative celebrative del “Giorno della Memoria”, promosse e coordinate dalle Prefetture, Uffici territoriali del governo, si svolga la consegna delle medaglie d’onore agli insigniti, ovvero ai loro familiari.

STORIA E MEMORIA: “Giorno della Memoria”, il tributo calabrese alla Shoah

Pertanto, oggi alle 12.40, il vice prefetto vicario di Vibo Valentia, Lucia lannuzzi, ha consegnato la “Medaglia d’Onore” concessa dal Presidente della Repubblica a “cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra, nonché dei familiari dei deceduti”, alla memoria del militare Nicola Spanò, nato a San Pietro a Maida (Cz) il 25 agosto 1919 – internato in un campo di concentramento tedesco dall’11 settembre 1943 all’8 maggio 1945.

L’onorificenza è stata ritirata dal nipote Pietro Spanò.

top