VIDEO | Viabilità da incubo: viaggio sulle strade “fantasma” dell’entroterra vibonese

Il comune di Vazzano è praticamente isolato per via della chiusura di ben cinque strade provinciali che gli automobilisti tuttavia percorrono ogni giorno a proprio rischio e pericolo. In attesa di una soluzione che tarda ad arrivare

Il comune di Vazzano è praticamente isolato per via della chiusura di ben cinque strade provinciali che gli automobilisti tuttavia percorrono ogni giorno a proprio rischio e pericolo. In attesa di una soluzione che tarda ad arrivare

Informazione pubblicitaria
Una delle strade provinciali interdette al traffico

C’è un paese che dopo le ultime piogge è rimasto completamente isolato. E’ Vazzano nelle Preserre vibonesi. Un paese i cui cittadini per andare a lavoro, a scuola o raggiungere l’ospedale di Serra San Bruno, sono costretti a percorrere a loro rischio e pericolo una delle 5 strade chiuse. Tante l’amministrazione provinciale ne ha interdette alla circolazione.

Vietate al transito la provinciale n. 64 Vazzano-Sant’Onofrio, la numero 53 Vazzano-Vallelonga, la provinciale n. 60 Vazzano-Pizzoni-Ariola, la numero 67 Vazzano-Piano Caverre e la Strada provinciale n. 65 Vazzano-Filogaso.

Un cartello di divieto ad ogni bivio per levarsi da ogni responsabilità. Ma quanto durerà questa condizione di isolamento? Quanto ancora gli abitanti di questo popoloso centro dovranno aspettare prima di avere una strada d’accesso al paese? Stanco delle promesse il sindaco di Vazzano Domenico Villì ha inviato una lettera alle istituzioni.

Una richiesta urgente d’intervento indirizzata al prefetto di Vibo Valentia, al presidente della Provincia e a quello della Regione, nonché ai rispettivi dirigenti di settore e al capo della Protezione civile regionale Carlo Tansi. Un appello caduto nel vuoto.

Con lui decidiamo di percorrere quei tratti chiusi. La situazione appare da subito drammatica. Le strade sono vere e proprie mulattiere. Neppure l’apertura della Trasversale delle Serre prevista a fine aprile, sembra essere una notizia positiva.

GUARDA IL SERVIZIO COMPLETO