mercoledì,Giugno 29 2022

Alluvione del 2006 a Vibo, il ministero dell’Economia sblocca 11 milioni di euro

A 11 anni di distanza dal tragico evento il dicastero ha autorizzato la Regione Calabria ad operare sulla contabilità speciale. Il numero uno della Protezione civile Tansi: «Risultato che gratifica il nostro lavoro». Venerdì 7 aprile prima riunione alla Cittadella alla presenza del sindaco Costa per programmare gli interventi

Alluvione del 2006 a Vibo, il ministero dell’Economia sblocca 11 milioni di euro

Con nota protocollo n. 60777 del 31 marzo 2017 il ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) – a distanza di 11 anni dalla tragica alluvione che il 6 luglio 2006 ha colpito la città di Vibo Valentia provocando vittime – ha autorizzato la Regione Calabria ad operare sulla contabilità speciale relativa alla Opcm 3531/2006 (emergenza alluvionale Vibo Valentia).

«L’autorizzazione – fa sapere la protezione civile in una nota -, affatto scontata viste le criticità amministrative più volte segnalate, per altro concessa in tempi rapidissimi, riconosce implicitamente l’impegno e la professionalità della Uoa Protezione Civile che, nel corso dell’ultimo anno, ha profuso il massimo sforzo per venire a capo della paralisi amministrativa generata dalle precedenti gestioni».

Alluvione del 2006 a Vibo, Tansi shock: “200mila euro bruciati in cancelleria” (VIDEO)

Quindi «a questo punto, tenuto conto per ora delle sole economie sicuramente accertate (pari ad oltre 11 milioni di euro), sarà possibile procedere in tempi rapidi alla predisposizione di un piano di interventi, da sottoporre preventivamente al parere del Dipartimento nazionale di protezione Civile, per risolvere le tante situazioni emergenziali che affliggono la Citta di Vibo Valentia».

A tale scopo è stato convocato un tavolo tecnico per il prossimo venerdì 7 aprile, nella sede della Protezione civile regionale, al quale prenderanno parte oltre al sindaco della città, Elio Costa, il soggetto attuato dell’Ufficio del Commissario straordinario per l’attuazione di interventi di mitigazione del rischio idrogeologico, ingegner Carmelo Gallo, il segretario dell’Autorità di bacino Regionale, ingegner Salvatore Siviglia, il dirigente generale del Dipartimento lavori pubblici Domenico Pallaria, il commissario straordinario di Calabria Verde, Aloisio Mariggiò, e il numero uno della Protezione civile Carlo Tansi.

«Il Mef – scrive proprio Tansi -, in via del tutto eccezionale, ci ha autorizzato ad operare sulla contabilità speciale 3131 (Opcm vibo) per il trasferimento delle somme e la chiusura. La nota riconosce la nostra competenza e professionalità. Lo considero un grande risultato!»

.

top