VIDEO | Massoneria e politica a Vibo, tra negazione e imbarazzi lo “show” è servito su Rai Due

Il giornalista Nello Trocchia, per la trasmissione “Nemo”, irrompe in città, visita un tempio massonico e mette alle strette il sindaco Elio Costa che si trincera dietro un infastidito “non mi risulta...”

Il giornalista Nello Trocchia, per la trasmissione “Nemo”, irrompe in città, visita un tempio massonico e mette alle strette il sindaco Elio Costa che si trincera dietro un infastidito “non mi risulta...”

Un'immagine tratta dalla trasmissione
Informazione pubblicitaria

Che Vibo Valentia fosse la “capitale” italiana della massoneria, con la maggiore concentrazione di logge massoniche e affiliati rispetto alla popolazione residente, non è certo una novità. Ma ogni volta che l’argomento guadagna gli “onori” della cronaca nazionale, non manca di suscitare interesse e, come nell’ultimo caso, di toccare nervi scoperti. Specie quando si sonda il rapporto tra logge e politica.

Informazione pubblicitaria

È il caso della trasmissione “Nemo – Nessuno escluso” andata in onda questa sera su Rai Due e che ha ospitato il servizio del giornalista Nello Trocchia, recentemente giunto a Vibo Valentia attratto, per così dire, dal discreto “fascino esoterico” della fratellanza di casa nostra.

Massoni, clan e politica a Vibo, se ne occupa Raidue con “Nemo”

La cartolina che ne viene fuori non è, a dire il vero, delle più edificanti. «Ultima provincia in Italia per qualità della vita – esordisce il racconto televisivo – ma prima per concentrazione di affiliati alla massoneria».

E ancora, «mi aspettavo di trovare un gioiello di città e invece…» dice Trocchia al medico Giuseppe Messina che lo accoglie in un tempio massonico dove si avventura a magnificare il “bello” delle logge. Sicché l’inchiesta porta Trocchia al Comune di Vibo dove il sindaco Elio Costa, un po’ in imbarazzo, cerca di persuaderlo che nella sua Giunta non ci sono affiliati alla massoneria. O almeno di non esserne a conoscenza. «Non credo di avere massoni in Giunta» spiega l’ex magistrato. Ma quando il giornalista tira fuori il nome di un assessore (Domenico Console) che risulta iscritto negli elenchi, il primo cittadino mostra più di qualche incertezza…

Ecco com’è andata nel servizio trasmesso stasera da “Nemo” su Rai Due:

“Un massone ogni 18 maschi maggiorenni”: Galullo fotografa le logge vibonesi

Gratteri in Commissione Antimafia: «Vibo la provincia a più alta densità massonica d’Italia»