Rinascita-Scott, sospeso per un anno l’avvocato Giancarlo Pittelli

Il provvedimento assunto dal Consiglio distrettuale di disciplina forense di Catanzaro. Per gli inquirenti avrebbe agevolato le attività del clan Mancuso di Limbadi
Il provvedimento assunto dal Consiglio distrettuale di disciplina forense di Catanzaro. Per gli inquirenti avrebbe agevolato le attività del clan Mancuso di Limbadi
Informazione pubblicitaria
Giancarlo Pittelli
Informazione pubblicitaria

Il Consiglio distrettuale di disciplina forense di Catanzaro ha sospeso per un anno l’avvocato Giancarlo Pittelli. Quest’ultimo, dallo scorso dicembre, si trova in carcere con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa nell’ambito dell’inchiesta Rinascita-Scott. L’ex parlamentare di Forza Italia, secondo gli inquirenti, avrebbe messo a disposizione dei clan calabresi ed in particolare del clan Mancuso di Limbadi “il proprio rilevante patrimonio di conoscenza e di rapporti privilegiati con esponenti di primo a livello politico-istituzionale, del mondo imprenditoriale e delle professioni”.

Informazione pubblicitaria