domenica,Giugno 20 2021

Pugni e sigaretta in fronte ad assistente della penitenziaria, Ciko Olivieri a giudizio

Nuovi guai giudiziari per il 34enne di Nicotera condannato in primo grado all’ergastolo per duplice omicidio

Pugni e sigaretta in fronte ad assistente della penitenziaria, Ciko Olivieri a giudizio

Resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate. Questi i reati per i quali il pm della Procura di Cosenza, Giuseppe Cozzolino, ha ottenuto la citazione diretta a giudizio nei confronti di Francesco, Ciko, Olivieri, 34 anni, di Nicotera, protagonista di alcuni episodi in carcere. In particolare, secondo l’accusa, il 25 aprile 2019 avrebbe usato violenza e minaccia nei confronti di un assistente capo in servizio nella casa circondariale di Cosenza spegnendogli prima una sigaretta in fronte per poi colpirlo con un pugno alla tempia sinistra facendo cadere a terra (provocandogli contusioni guaribili in dieci giorni). Quindi la minaccia finale con le seguenti frasi: “Ma che vuoi da me, ti scanno come capretto, ti ammazzo, ti ammazzo…”.
Il processo (è difeso dall’avvocato Francesco Schimio) si aprirà il 12 giugno prossimo dinanzi al Tribunale di Cosenza. Francesco Olivieri è stato condannato in primo grado all’ergastolo per il duplice omicidio di Giuseppina Mollese e Michele Valerioti, uccisi nel maggio 2018 tra Nicotera e Limbadi. 

top