Carattere

Nel corso di un controllo dei carabinieri di Tropea, due cittadini bulgari sono stati trovati in possesso di un apposito dispositivo, di una microcamera e di una notevole somma di denaro

Il dispositivo e il denaro sequestrati
Cronaca

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Tropea, durante alcuni servizi a largo raggio disposti dalla Compagnia, hanno tratto in arresto, nella giornata di ieri, a Ricadi, due cittadini bulgari.

Gli stessi, nel corso di un controllo, traditi da loro atteggiamento sospetto, hanno convinto i militari a condurre una perquisizione veicolare più approfondita. Dalla stessa è emerso che i due erano in possesso di diverse carte di credito e bancomat, di una microcamera e di una notevole somma di denaro in contanti.

La perquisizione è stata poi estesa al loro domicilio dove veniva ritrovato un finto bancomat idoneo a trarre in inganno gli utenti con il chiaro scopo di clonare le carte. I due, rivelatisi quindi dediti alle truffe ai bancomat, sono stati tratti in arresto per ricettazione e tutto il materiale, compresa la vettura, è stato sequestrato.

LEGGI ANCHE:

Coltivavano marijuana a Mileto, arrestati marito e moglie

Nicotera, individuate e distrutte 300 piantine di marijuana

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook