Carattere

Marco e Gabriele, affetti da distrofia muscolare, ringraziano l’associazione “Francesco Pugliesi” di Cessaniti: «Senza pulmino, difficile raggiungere Potenzoni per le vacanze»

Marco e Gabriele Scordamaglia con il bus della "F. Pugliesi Onlus"
Cronaca

Dalla Lombardia alla Calabria, un percorso attraverso l’Italia che accomuna, specie in estate, tanti calabresi che risiedono al Nord. In questi viaggi di “ritorno” ai propri affetti, rientra anche la storia di Marco e Gabriele Scordamaglia. I due fratelli, affetti da grave forma di distrofia muscolare, anche quest’anno hanno scelto di trascorrere le vacanze nel proprio paese d’origine, Potenzoni di Briatico. 

Un iter particolarmente lungo, reso difficile dalle esigenze di natura logistica connesse alla patologia, ma reso possibile anche grazie all’associazione onlus “Francesco Pugliesi” che, ormai da anni, agevola il loro trasporto dall’aeroporto di Lamezia Terme fino alla frazione briaticese. 

Ed alla consueta disponibilità del sodalizio (con sede a Favelloni di Cessaniti), guidato da Filippo Pugliesi, che i due fratelli hanno lanciato il loro messaggio di ringraziamento. In primis per l’apertura della Onlus nei confronti di un tema, quello della scarsa presenza sul territorio di servizi adeguati per persone con disabilità, fortemente sentito da chi vive quotidianamente la “malattia”. 

«Avere un punto di riferimento per il trasporto in Calabria - hanno fatto sapere i due fratelli - ci consente di programmare l’arrivo a Potenzoni senza intoppi. Siamo davvero felici di poter riabbracciare nonni e parenti che, vista la distanza, possiamo incontrare solo poche volte durante l’anno».

LEGGI ANCHE:

Disabilità, il progetto “Le città dell’accoglienza” fa tappa a Briatico

Politiche sociali a Vibo, al via “Estate in centro” per i bambini con disabilità

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook