martedì,Maggio 18 2021

Armi, munizioni e marijuana: un arresto dei Carabinieri a Dinami

La perquisizione dei militari ha portato alla scoperta dello stupefacente, di decine di proiettili e di piantine di canapa oltre a 500 semi

Armi, munizioni e marijuana: un arresto dei Carabinieri a Dinami
Il materiale posto sotto sequestro

Numerose perquisizioni, una con esito positivo che ha portato ad un arresto. È il bilancio di un’attività condotta dai carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno, al comando del capitano Marco Di Caprio, col supporto dei militari dello Squadrone eliportato Cacciatori “Calabria”, effettuata nei giorni scorsi a Dinami, nella contrada Umbro. In un’abitazione rurale, alla presenza del proprietario, Giuseppe Maiolo, 35 anni, i carabinieri hanno effettuato la perquisizione. Subito, lo stesso Maiolo ha spontaneamente consegnato alcuni cartoni in polistirolo contenente all’incirca 240 piantine di canapa indiana allo stato embrionale.

La perquisizione, però, ha permesso di rinvenire ulteriormente circa 500 semi sempre della medesima pianta. Invece, in un piccolo magazzino adibito a deposito situato nelle immediate adiacenze dell’abitazione, i carabinieri hanno rinvenuto, dapprima, 50 proiettili calibro 9×21 e successivamente una pistola marca Star Mark calibro 22, con relativo caricatore, ed ulteriori 4 proiettili calibro 22. Tutto quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro per gli ulteriori accertamenti, mentre Maiolo è stato arrestato per detenzione illegale di arma comune da sparo e munizioni e per la produzione di sostanza stupefacente. Lo stesso è stato ristretto agli arresti domiciliari come disposto dall’autorità giudiziaria di Vibo Valentia. Ieri la convalida dell’arresto e la conferma della misura cautelare dei domiciliari.

top