Tentato suicidio nel carcere di Vibo, detenuto trasferito in ospedale

Solo il pronto intervento della polizia penitenziaria ha impedito che un 37enne portasse a termine il proposito di farla finita con la vita

Solo il pronto intervento della polizia penitenziaria ha impedito che un 37enne portasse a termine il proposito di farla finita con la vita

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Tentato suicidio sventato nel carcere di Vibo Valentia. Un detenuto di nazionalità marocchina ha tentato di togliersi la vita impiccandosi con un lenzuolo attorcigliato alle sbarre della cella. Solo il pronto intervento della polizia penitenziaria ha impedito conseguenze irreparabili. Il detenuto, di 37 anni, M.C.H., è stato subito soccorso e trasferito all’ospedale Jazzolino dove è entrato in codice rosso. Dopo le cure dei sanitari, il detenuto è stato dichiarato fuori pericolo anche se la prognosi rimane riservata. Non è il primo tentativo di suicidio sventato all’interno del carcere di Vibo dalla polizia penitenziaria che, a più riprese, ha pubblicamente denunciato la grave situazione dell’istituto penitenziario di località “Castelluccio”, alle prese con una forte carenza di organico che mette in discussione l’intero comprato sicurezza all’interno dell’istituto di pena.

Informazione pubblicitaria