Atti osceni davanti ad alcuni bambini a Pizzo, una denuncia

Il 33enne si trovava in compagnia di tre extracomunitari. Ad intervenire è stato un poliziotto fuori servizio. Sul posto anche i carabinieri

Il 33enne si trovava in compagnia di tre extracomunitari. Ad intervenire è stato un poliziotto fuori servizio. Sul posto anche i carabinieri

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Atto osceni in luogo pubblico. Questa l’ipotesi di reato per la quale stanno procedendo i carabinieri della Stazione di Pizzo Calabro e la polizia, intervenuti ieri dopo che un 33enne di Pizzo – secondo la testimonianza di un poliziotto in quel momento fuori servizio – si stava toccando le parti intime all’interno di un furgone e poco di stante da alcuni bambini, fra cui la figlia dello stesso poliziotto. L’uomo, impiegato di una ditta di volantinaggio, si trovava all’interno del furgone unitamente a tre cittadini extracomunitari. Fatto scendere dal furgone, nel frattempo sul posto si sono portati i carabinieri ed una Volante della polizia proveniente da Vibo Valentia. Per il 33enne è scattata la denuncia per il reato di atti osceni in luogo pubblico.

Informazione pubblicitaria

Comprensibile la paura fra diversi genitori di Pizzo Calabro che si erano radunati nel luogo dove le quattro persone erano state fermate. Ancora presto per dire se si tratti di un caso di pedofilia.