Danneggiamento ai danni di due auto in uso al Comune di Soriano, imputato assolto

Il pm aveva chiesto la condanna ad 8 mesi. L’amministrazione comunale si era costituita parte civile
Il pm aveva chiesto la condanna ad 8 mesi. L’amministrazione comunale si era costituita parte civile
Informazione pubblicitaria
Il Tribunale di Vibo Valentia
Informazione pubblicitaria
Il Comune di Soriano Calabro

E’ stato assolto dal Tribunale monocratico di Vibo Valentia, presieduto dal giudice Rosa Maria Luppino, il 42enne di Soriano Calabro Giuseppe Tigani, accusato di danneggiamento aggravato dall’uso di un’arma (un coltello) su cosa destinata a pubblico servizio. Il pm, Palma Mazzeo, aveva chiesto la condanna ad 8 mesi. Secondo l’accusa, Tigani avrebbe reso inservibili due auto di servizio del Comune di Soriano riportanti le effigi istituzionali.
Per far ciò, il 42enne – servendosi di strumenti a punto e da taglio – avrebbe squarciato gli pneumatici di due Fiat Panda impossibilitate così a circolare. La tesi dell’accusa non ha però retto al vaglio del giudice che ha accolto le argomentazioni del difensore, l’avvocato Giuseppe Orecchio. Quale parte offesa era stata identificata l’amministrazione comunale di Soriano, in persona del sindaco pro tempore Francesco Bartone, che si era costituita parte civile.

Informazione pubblicitaria