Colpi di mitra a Paravati contro la serranda di un negozio

I carabinieri hanno avviato le indagini per risalire ai malviventi che hanno aperto il fuoco per poi darsi alla fuga
I carabinieri hanno avviato le indagini per risalire ai malviventi che hanno aperto il fuoco per poi darsi alla fuga
Informazione pubblicitaria

Grave atto intimidatorio questa notte a Paravati, frazione di Mileto. Ignoti all’una circa, approfittando del buio e dell’ora tarda, hanno con un mitra letteralmente crivellato di colpi la porta d’ingresso in ferro di un negozio adibito alla vendita di materiale edile situato in via Emilia, in pieno centro cittadino, a due passi dal Centro sportivo polivalente e della locale Scuola elementare. Subito dopo aver compiuto il gesto criminale, i malviventi si sarebbero allontanati a piedi per alcune decine di metri, per poi darsi alla fuga a bordo di un’automobile, molto probabilmente guidata da un complice. Evidente l’amarezza dei titolari dell’esercizio commerciale, che in epoca di pandemia e di conseguente crisi finanziaria si ritrovano costretti a fare i conti anche con la delinquenza locale, molto probabilmente legata al “pizzo”. Sul posto, a prendere contezza dell’accaduto e a svolgere i primi rilievi del caso, sono giunti i militari dell’Arma della locale Stazione dei carabinieri. I proiettili, dopo aver oltrepassato la porta principale, hanno proseguito la loro corsa all’interno del negozio, danneggiando parte del materiale esposto alla vendita, un computer e altri elementi d’ufficio. Al vaglio dei carabinieri – per cercare di risalire agli autori del grave atto intimidatorio – anche le telecamere a circuito chiuso posizionate nelle immediate vicinanze dell’esercizio commerciale di proprietà di due fratelli del luogo.