Tentata rapina a Filogaso, arrestati tre giovani di Acquaro (FOTO)

I fermati, due dei quali fratelli, hanno numerosi precedenti. Ad incastrarli la vettura utilizzata per il colpo sventato da un parente della vittima poi ferito alla testa

I fermati, due dei quali fratelli, hanno numerosi precedenti. Ad incastrarli la vettura utilizzata per il colpo sventato da un parente della vittima poi ferito alla testa

Informazione pubblicitaria
L'auto utilizzata nella tentata rapina

I militari del Nucleo operativo radiomobile dei carabinieri di Vibo Valentia, insieme ai colleghi della Stazione di Maierato, hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto a carico di tre giovani di Acquaro, ritenuti autori di una tentata rapina impropria ai danni di alcuni abitanti di Filogaso lo scorso 8 dicembre. Si tratta dei fratelli Francesco e Giuseppe Tarzia e di Sandro Ganino.

I fermati, di età compresa fra i 30 e i 40 anni, risultano gravati da numerosi precedenti specifici. Ad incastrarli è stata la vettura utilizzata per la tentata rapina, una Golf di colore scuro, vista sfrecciare in diverse occasioni per il centro del paese ed appartenuta ad un membro della banda che la custodiva nei pressi della sua abitazione. 

I tre, stando a quanto ricostruito dagli investigatori, dopo essersi introdotti in un appartamento nel centro abitato di Filogaso, sono stati scoperti da un parente della proprietaria che casualmente era di passaggio nei pressi della casa dell’anziana zia. Insospettito dalla porta aperta, l’uomo si era avvicinato trovandosi di fronte i membri della banda che lo avevano poi colpito con violenza al capo prima di darsi alla fuga. 

Durante le perquisizioni è stato trovato in casa del maggiore dei fratelli, un piccolo arsenale non denunciato con due fucili e quasi 130 cartucce che sono state sequestrate. Per il possesso delle armi sono stati quindi denunciati il fermato e la madre dello stesso. Al termine delle operazioni i tre fermati sono stati tradotti nella casa circondariale di Vibo Valentia a disposizione dell’autorità giudiziaria.

L’operazione dei militari della Compagnia di Vibo Valentia si inserisce in risposta alla richiesta di maggior sicurezza dei cittadini di Filogaso dopo l’escalation di furti in abitazione in danno di anziani registratasi negli inizi del mese di dicembre per un bottino complessivo di oltre 30.000 euro fra preziosi e contanti.