Fondazione di Natuzza Evolo, l’addio polemico di Colloca: «C’è una regia occulta» (VIDEO)

L’ormai ex presidente della “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” di Paravati punta il dito contro «pseudo-religiosi e pseudo-volontari che hanno come intento il conseguimento di interessi personali»

L’ormai ex presidente della “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” di Paravati punta il dito contro «pseudo-religiosi e pseudo-volontari che hanno come intento il conseguimento di interessi personali»

Informazione pubblicitaria
Marcello Colloca
Informazione pubblicitaria

Ha lasciato strascichi pesanti l’assemblea dei soci chiamata nei giorni scorsi ad approvare il bilancio, e non solo, della Fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” di Paravati. Conseguenze non certo indolori, se è vero che sono di oggi le dimissioni, annunciate con tanto di conferenza stampa, del presidente Marcello Colloca, subentrato mesi fa all’ex parroco di Santa Maria degli Angeli don Pasquale Barone, costretto a dimettersi dall’incarico dopo che la stessa assemblea aveva bocciato le riforme dello statuto richieste dal vescovo Luigi Renzo. 

Informazione pubblicitaria

«Quanto accaduto nel corso dell’assemblea dei soci fondatori del 16 dicembre, con gratuite e non veritiere dichiarazioni contestative e con offese sul piano strettamente personale dello scrivente – ha riferito il presidente dimissionario dell’Ente – da parte sia di taluni soci fondatori che di taluni componenti del Consiglio di amministrazione, frutto principalmente di malafede e di ignoranza di quanto si è fatto in questi ultimi mesi di attività gestionale, mi induce a prendere atto che il rapporto fiduciario inter partes è venuto definitivamente a mancare. E tanto proprio nel mentre da parte mia e di altri due consiglieri, il dottor Cortese e il geometra Crupi che ringrazio di vero cuore, si era avviato e si portava avanti un incontestabile processo di risoluzione in via positiva dei rapporti tra Diocesi e Fondazione. Purtroppo e di contro – aggiunge – ed è ora che di tanto prendano atto soprattutto quanti hanno a cuore la sopravvivenza della Fondazione, si è mostrata – ancora una volta – chiara ed evidente la esistenza di una “regia” che, soltanto apparentemente “occulta” fatta com’è di pseudo-religiosi e pseudo-volontari, ha avuto ed ha come intento e come scopo primari soltanto il conseguimento di interessi personali che non possono che portare verso la messa in liquidazione della Fondazione stessa». 

Parole ed accuse che pesano come macigni, queste dell’avvocato Colloca, il quale pur non facendo nomi fa chiaramente intendere di chi siano, a suo parere, le colpe che, tra l’altro, nel frattempo hanno portato alla revoca del Decreto di religione e di culto alla Fondazione da parte del vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea. E che, certamente, mettono in apprensione la maggior parte del folto popolo di figli spirituali di Natuzza Evolo sparsi per il mondo. Poco avvezzi alle diatribe interne e desiderosi solo di vedere che il carisma ed i frutti elargiti in vita dalla mistica non vadano dispersi, che la “Grande chiesa” sia consacrata e il processo di beatificazione portato avanti. 

Prosegue il presidente dimissionario: «non ho inteso e non intendo prestarmi a tanto, avendo sempre agito nel rispetto e in attuazione di un rapporto fiduciario a suo tempo insorto con chi, Mamma Natuzza, la Fondazione ha voluto fin dal primo momento, pur nella semplice forma associativa. Auguro pertanto all’Istituzione il più roseo futuro anche se, purtroppo, lo stesso è quantomai difficile che possa concretizzarsi seguendo la politica del muro contro muro, delle falsità diffuse, degli interessi personali, dei rancori e delle offese sul piano personale».

Come si evince, prima di abdicare al suo ruolo l’avvocato Colloca si è voluto togliere tanti sassolini dalle scarpe. Esprimendo concetti inequivocabili che non mancheranno di fare rumore. L’intervento si conclude con l’annuncio delle irrevocabili sue dimissioni «da ogni mandato all’interno del Consiglio di amministrazione». 

LEGGI ANCHE:

Scontro diocesi-Fondazione Natuzza, tanti i chiari messaggi arrivati domenica

Fondazione di Natuzza: in migliaia a Paravati per l’anniversario dell’arrivo della statua della Vergine (VIDEO)

Scontro Diocesi-Fondazione Natuzza, il vescovo autorizza la messa nella Casa per anziani

Paravati, scontro diocesi-Fondazione Natuzza: ecco chi farà parte della commissione “riconciliatrice”