Carattere

Saranno ospitati nella struttura non più operativa da diversi anni. Nei prossimi giorni si aggiungeranno altre 123 persone 

Cronaca

Arrivati i primi 50 migranti all’hotel Miragolfo di Nicotera, una struttura a 4 stelle da alcuni anni non operativa, nonostante i lavori di ristrutturazione effettuati qualche tempo fa. Nei prossimi giorni si attende l’arrivo di altri 123 profughi. 

Ad aggiudicarsi la gestione della struttura una cooperativa: l’Acuarinto di Agrigento (da circa un ventennio opera nel settore, ed è legata alla Gepsa, società francese specializzata nei servizi carcerari) che ha offerto un prezzo al ribasso di euro 34,30 per ogni persona ospite dell’albergo.

Nel prezzo sono compresi il vitto e l’alloggio. Il trasferimento è avvenuto questa mattina nel più stretto riserbo. La Prefettura di Vibo Valentia ha dispiegato un importante servizio d’ordine per prevenire possibili proteste dei cittadini. 

Infatti, qualche mese addietro, appena diffusasi la notizia che Nicotera era stata individuata quale sede per un Centro d’accoglienza, era esploso il disappunto dei cittadini, molti dei quali sono convinti che l’arrivo di circa 170 migranti possa mettere a rischio l’ordine pubblico su un territorio già segnato dalla permeante presenza della criminalità organizzata.

 

Seguici su Facebook