Macabra scoperta a Briatico: cane fatto arrosto, indagano i carabinieri

L’accaduto segnalato dalla volontaria di un’associazione animalista che opera nel Centro di accoglienza per i migranti

L’accaduto segnalato dalla volontaria di un’associazione animalista che opera nel Centro di accoglienza per i migranti

Informazione pubblicitaria

Macabra scoperta al Centro di accoglienza di Briatico. I carabinieri della locale Stazione sono intervenuti dopo la segnalazione di una volontaria di un’associazione animalista che si è trovata dinanzi ad un giovane nigeriano di 29 anni intento ad arrostire un cane. Il giovane di fronte alle domande dei militari dell’Arma ha negato categoricamente di aver ucciso l’animale affermando di averlo trovato morto ai bordi della strada e di averlo cucinato in quanto piatto molto apprezzato nel suo paese. Indagini sono in corso da parte dei carabinieri per chiarire i contorni dell’intera vicenda.

Informazione pubblicitaria

In passato il giovane è stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio (Tso) per disturbi psichici.