Avvistamenti teatrali, “Il diario di Adamo ed Eva” chiude la rassegna di Torre Marrana

Per l’ultimo appuntamento della stagione a Ricadi arriva la compagnia “Scena verticale” con il nuovo lavoro diretto da Dario De Luca

Per l’ultimo appuntamento della stagione a Ricadi arriva la compagnia “Scena verticale” con il nuovo lavoro diretto da Dario De Luca

Informazione pubblicitaria
Il pubblico a Torre Marrana
Informazione pubblicitaria

È stato definito “un piccolo gioiello immerso nel verde” il parco Torre Marrana, che ospita ormai da tre edizioni il festival dedicato ai nuovi autori Avvistamenti Teatrali. La rassegna, giunta all’ultimo appuntamento del 2018, è ideata e diretta dall’associazione culturale Avvistamenti con il patrocino del Comune di Ricadi e il partenariato di Baia del Sole Resort e di Bergamia Thalasso Spa. Giovedì 23 agosto alle 21.30 chiuderà il sipario la compagnia Scena Verticale con “Il diario di Adamo ed Eva”. «Lo spettacolo diretto da Dario De Luca – si legge in una nota – racconta con grazia e simpatia il mito biblico, in un lavoro che affascina grandi e piccoli. La nuova produzione della nota compagnia calabrese si ispira liberamente all’omonimo romanzo di Mark Twain per affrontare con leggerezza e sarcasmo gli stereotipi che da sempre hanno diviso il mondo maschile e quello femminile. Adamo ed Eva si ritrovano improvvisamente catapultati nel giardino dell’Eden, ma non vanno per niente d’accordo. Lei è affascinata dalla bellezza del creato, lui pensa solo ad oziare e costruire improbabili rifugi. Come potranno far nascere l’umanità intera?».                                    Non poteva esserci location migliore dell’incantevole anfiteatro di Torre Marrana per intraprendere questo viaggio immaginario nel paradiso terrestre: in scena vedremo i primi due abitanti della terra, interpretati rispettivamente dai giovanissimi Davide Fasano e Elisabetta Raimondi Lucchetti, agire all’interno di una sontuosa scenografia che riproduce il giardino dell’Eden, tra alberi, fiori e i riflessi di un immaginario laghetto. A fargli compagnia non può mancare il temuto serpente della Bibbia, che qui è un amabile e divertente muppet realizzato dal mastro burattinaio Angelo Gallo. Il regista Dario De Luca, cofondatore, insieme a Saverio La Ruina, della pluripremiata compagnia Scena Verticale, dirige dal 1999 il festival Primavera dei Teatri e dal 2013 è titolare della residenza teatrale Progetto More al teatro Morelli di Cosenza. Da diversi anni rivolge particolare attenzione al mondo giovanile e a quello della disabilità con esperienze di didattica teatrale. Il suo penultimo lavoro, Il Vangelo secondo Antonio (La mongolfiera, 2018), è stato segnalato al Premio Fersen alla Drammaturgia 2017 e si è aggiudicato il Premio Tragos per il Teatro e la Drammaturgia 2017 come migliore regia. Il diario di Adamo ed Eva ha debuttato nella primavera del 2018 all’interno della XXI edizione del Maggio all’Infanzia, il più importante festival italiano di teatro ragazzi. Ultimo appuntamento di Avvistamenti Teatrali 2018 anche con il contest Facebook, promosso in collaborazione con Baia del Sole Resort, “Spettatori del futuro” che ogni settimana mette in palio – attraverso la pagina facebook della rassegna – biglietti gratuiti per gli spettatori più giovani.  [Continua dopo la pubblicità]

Informazione pubblicitaria

Il diario di Adamo ed Eva di Dario De Luca.    Liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Mark Twain con Elisabetta Raimondi Luchetti e Davide Fasano    Spazio scenico, disegno luci e regia Dario De Luca. Assistenza alla regia Gianluca Vetromilo.   Produzione Scena Verticale – durata ‘50    *Spettacolo per tutta la famiglia.   Consigliato dai 6 ai 99 anni.    Info Biglietteria: Intero: 10 €; Ridotto under18: 8 €.    Prevendite presso Shaker Bar e Libreria Il pensiero meridiano      **Il biglietto ridotto è in vendita solo presso il teatro la sera dello spettacolo.