Osservatorio della Dieta Mediterranea, designato il professore Sganga di Nicotera

Il Comune del Vibonese sceglie quale proprio rappresentante per il Consiglio direttivo il primario del Policlinico Gemelli di Roma 

Il Comune del Vibonese sceglie quale proprio rappresentante per il Consiglio direttivo il primario del Policlinico Gemelli di Roma 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

E’ il professore Gabriele Sganga, primario del Policlinico Gemelli di Roma, il membro di nomina comunale scelto dalla commissione straordinaria di Nicotera quale proprio rappresentante in seno al Consiglio direttivo dell’Odmir, l’Osservatorio Dieta Mediterranea italiana di riferimento con sede a Nicotera istituito lo scorso anno con legge regionale che prevede l’istituzione del Consiglio direttivo composto da tre membri, di cui uno nominato dalla Giunta della Regione Calabria, uno nominato dal Consiglio Regionale e uno nominato dal Comune di Nicotera. E’ stato il presidente dell’Accademia internazionale della Dieta Mediterranea di Nicotera, con propria nota del13 settembre scorso, a suggerire di nominare quale componente del predetto Consiglio direttivo il professore Gabriele Sganga, originario di Nicotera, il quale è anche il presidente onorario del comitato scientifico dell’Accademia. Visto il curriculum del primario del Policlinico Gemelli di Roma, e ritenuta tale candidatura meritevole di considerazione per l’alto spessore culturale, professionale e l’esperienza acquisita dallo stesso, la terna commissariale (composta da Adolfo Valente, Michela Fabio e Nicola Auricchio) che gestisce il Comune di Nicotera ha quindi deciso oggi deciso, con propria delibera, di designare quale proprio membro in seno all’Odmir il professore Gabriele Sganga (in foto). L’Osservatorio Dieta Mediterranea italiana di riferimento mira a promuovere la cultura del cibo tramite la divulgazione della “Dieta Mediterranea di Nicotera”, da sempre riconosciuta come una delle più salutari del mondo. Un modo di cibarsi semplice, basato sul consumo di alimenti delle terre del Mediterraneo: puro olio di oliva, frutta fresca, legumi, cereali, ortaggi, pesce e vino rosso. Un cibo che nel sud Europa, in particolare in Italia, contraddistingueva la cucina fino agli anni Settanta e che è andato piano-piano scomparendo per resistere solo in alcune zone come appunto Nicotera.   LEGGI ANCHE: Estate vibonese | Nicotera celebra il connubio tra tarantella e Dieta mediterranea (VIDEO)

Informazione pubblicitaria

Nicotera, Lidia Bastianich testimonial della Dieta mediterranea (VIDEO)

Dieta mediterranea di riferimento di Nicotera, approvata la legge regionale

Settimana della Dieta mediterranea, soddisfatto il Club Unesco