Giornata contro la violenza sulle donne, incontro al Sistema bibliotecario

Promosso dalla Questura di Vibo vedrà la partecipazione di donne vittime di abusi ed esperte della materia nonché di studenti e associazioni antiviolenza

Promosso dalla Questura di Vibo vedrà la partecipazione di donne vittime di abusi ed esperte della materia nonché di studenti e associazioni antiviolenza

Informazione pubblicitaria
Palazzo Santa Chiara, sede dell'incontro
Informazione pubblicitaria

Proseguono le iniziative della Questura nell’ambito del progetto “Questo non è amore”, nell’approssimarsi del 25 novembre, “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne”. Nel pomeriggio di domani, venerdì 23 novembre alle ore 18, si terrà un incontro sul tema al Sistema bibliotecario vibonese. In collaborazione con il direttore Gilberto Floriani, è stato organizzato un dibattito che vedrà la partecipazione della giornalista Paola Bottero, di Anna Maria Scarfò, vittima di una violenza di gruppo a Taurianova, di Matilde Spadafora, madre di Roberta Lanzino, uccisa a Cosenza e animatrice dell’omonima Fondazione, nonché della sociologa Giovanna Vingelli. Il pubblico sarà composto da rappresentanti delle istituzioni locali, degli studenti, delle associazioni antiviolenza e da rappresentati della Polizia di Stato, compresi alcuni Allievi che frequentano il corso di formazione presso la locale Scuola Agenti. «Un momento di incontro diretto con la sofferenza di chi – fa sapere la Questura -, in prima persona ha subito violenza e di chi per la violenza ha perduto un figlio, il tutto moderato da chi del fenomeno ha fatto oggetto di studio al fine di ricercarne le cause ed arginarne l’espansione».

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: “Fai silenzio ca parrasti assai”, Marisa Manzini torna a Vibo contro la violenza di genere