Carattere

Tante saranno le rappresentazioni firmate da gruppi locali e nazionali che al Cinema Moderno metteranno in scena commedie leggere e divertenti per educare soprattutto le giovani generazioni

Cultura

Parte a Vibo Valentia la rassegna teatrale "Tutti a teatro" che per la sua seconda edizione metterà insieme teatro amatoriale e laboratori di genere, con lo scopo di rendere fruibile a tutti l’arte e la cultura. La rassegna è stata presentata nell’auditorium della Biblioteca comunale: inizierà il 14 dicembre per concludersi a maggio. «Un teatro che è si amatoriale ma anche professionistico - ha affermato Gino Capolupo, direttore artistico della Scuola teatrale “Esperienze a confronto” - perché all’interno della rassegna ci saranno anche compagnie note a livello nazionale». Capolupo, ex dirigente scolastico e regista della Compagnia teatrale "I Commedianti" continua: «Noi stiamo lanciando, attraverso queste esperienze artistiche, l’idea di un teatro che è collegato con una realtà artistica già attiva a livello provinciale e che si chiama “Esperienze a confronto”. Siamo partiti da questa scuola, che raccoglie numerose compagnie calabresi, innanzitutto le 3 compagnie di Vibo Valentia “I nati per caso”, “La ribalta” e “I commedianti” per poi unirci, elaborando nuovi progetti, a compagnie che provengono da altre regioni, come la “Cantina delle Arti” di Sala Consilina e il teatro siciliano “Degart”, di Dendi Danno e Diva G, un teatro abbastanza particolare e unico perché presenta per la prima volta, in Calabria, un modo di rappresentare questa arte che è unicamente visuale».

Continua il direttore artistico: «Insieme alle compagnie abbiamo messo su il programma in un cartellone teatrale che presenteremo il prossimo 14 dicembre, alla vigilia della rassegna. Vogliamo innanzitutto presentare quali sono le professionalità delle compagnie, che all’interno della scuola di teatro dirigeranno i laboratori teatrali particolari e che si svolgeranno alla Biblioteca Comunale. La rassegna andrà avanti, fino al 10 maggio, con lo spettacolo “Ieri Sposi” con la regia di Rosario Gattuso». Nel complesso ci saranno 8 rappresentazioni teatrali, tutte messe in scena al Cinema Moderno. A inaugurare la stagione sarà la scuola di teatro Enzo Corea di Catanzaro che presenterà "Il caso della ricca ereditiera e di Gianni Amor suo", «un lavoro leggero e brillante, - commenta Capolupo - un giallo comico». La rassegna poi proseguirà a gennaio con la presentazione della commedia della “Cantina delle Arti” di Enzo D’Arco, pioniere in Campania della Commedia dell’arte, che porterà sul palco la maschera di Pulcinella con “Policinella giù la maschera”. «Lo scopo di questa rassegna - conclude Capolupo - è educare al teatro i ragazzi, farglielo conoscere e fargli apprezzare le potenzialità che possiede, anche e soprattutto attraverso i laboratori. Perché il nostro è un teatro che vuole sì far divertire i suoi spettatori, ma che vuole soprattutto formarli ed educarli per vivere meglio nella società». La rassegna è organizzata da tre compagnie di Vibo: “La ribalta”, “Nati per caso” e i “Commedianti”. Questi i punti vendita: Agenzia viaggi Brosio Tour, Pasticceria del Duomo di Cicció e boutique Corso 106.

Seguici su Facebook